Con Prysmian i cavi in fibra ottica utilizzano reti già esistenti

L’azienda spinge sul 5G proponendo Karona Overblowing System, che permette di installare cavi ad alta densità in condotti preesistenti

Ha già una prima installazione di successo nel Regno Unito il Karona Overblow System che, annunciato da Prysmian Group, promette l’installazione di cavi in fibra ottica ad alta densità in condotti preesistenti, contenenti cavi precedentemente installati.

Pensati per rispondere all’esigenza sempre più sentita da aziende e famiglie di poter predisporre di una solida infrastruttura digitale, il sistema Karona Overblowing permette di installare cavi aggiuntivi in un condotto, raggiungendo fino a un chilometro di distanza quando si applica il metodo Point to Point, e arrivando anche oltre quando si utilizzano le tecniche di centre blowing.

Una soluzione ultraveloce e innovativa, particolarmente utile nel panorama odierno, in cui sono sempre più richieste tecnologie emergenti di prossima generazione per la futura società 5G.

Più velocità di installazione, meno energia sprecata con l’overblowing
Comprensiva di cavi soffiati, attrezzatura per l’installazione, connettività e training completo, la gamma di cavi overblow varia da un numero di 12 a 432 fibre abbinate a una varietà di giunti e offre diversi benefici rispetto alle installazioni tradizionali.

Pianificare opere civili richiede fra i 90 e i 180 giorni di notifica prima dell’inizio dei lavori, mentre generalmente non c’è bisogno di richiedere alcuna licenza per l’installazione in reti di condotti preesistenti. Quando si costruisce una nuova rete di condotti, una velocità di installazione di 100 metri al giorno è considerata elevata, mentre l’overblowing permette di installare un chilometro di cavo in poche ore. Si ottiene dunque una considerevole riduzione nel consumo di energia, dell’effetto serra e dell’ozono, senza creare prodotti di scarto o da rimuovere.

Ne sa qualcosa Openreach, l’azienda britannica nel business delle reti digitali, che sta beneficiando di questo sistema nell’installazione della sua “Single Fibre Network” sia nelle grandi città che in aree rurali, dove l’installazione è solitamente più difficile e meno efficiente. Prysmian ha sviluppato parte del sistema Karona specificamente per permettere a Openreach di aggiungere cavi di piccolo diametro all’interno di condotti di diametro ridotto in cui sono presenti cavi precedentemente installati.

Come riferito in una nota ufficiale dal Capo Ingegnere di Openreach Andy Whale: «La tecnologia overblowing utilizzata dal mio team, che ha collaborato con Prysmian per il suo sviluppo, ci permette di risparmiare tempo, non dovendo aspettare autorizzazioni per scavare le strade, e denaro, in quanto evita il costo di lavori civili quali lo sgombero di condotti bloccati. È un grandioso strumento che stiamo installando attraverso tutto il Regno Unito, in contesti urbani e rurali».