Con Acrobat DC i PDF sono sempre più smart

Adobe ridefinisce il PDF con nuovi servizi per la condivisione dei documenti, la loro modifica tramite touch screen su tablet e la firma su più dispositivi

Nuovi importanti aggiornamenti sono stati annunciati da Adobe all’interno di Adobe Document Cloud per trasformare radicalmente ciò che è possibile fare con i PDF. Da qui l’annuncio di un Adobe Acrobat DC tutto nuovo, che diventa un hub per i documenti e le app con l’obiettivo di reinventare le modalità con cui le persone creano, condividono e interagiscono con i PDF su tutti i dispositivi.

Nello specifico, gli aggiornamenti includono un nuovo servizio per semplificare la revisione dei documenti, la possibilità di modificare i testi su tablet con touchscreen, una nuova funzionalità di Adobe Sensei che integra l’AI all’interno di Adobe Scan e Acrobat DC per automatizzare operazioni ripetitive e risparmiare così tempo. Con un abbonamento ad Acrobat DC, gli utenti avranno gli ultimi aggiornamenti e innovazioni a portata di mano quando ne hanno più bisogno. Inoltre, gli abbonati ad Acrobat DC e Adobe Creative Cloud ora possono facilmente inviare file per la firma elettronica attraverso le applicazioni che usano tutti i giorni.

Nuovi servizi di condivisione e revisione dei PDF
Ora è possibile condividere rapidamente un PDF e tenere traccia di chi lo ha visualizzato, condividere contenuti con più persone e impostare promemoria automatici per rispettare le scadenze dei processi di approvazioni dei testi. Gli utenti possono facilmente lasciare commenti all’interno del PDF stesso, rendendo il processo molto più efficiente.

Inoltre, la Home completamente ridisegnata assume ora la funzionalità di un hub per tutte le attività PDF, offrendo una panoramica unica dello status dei diversi documenti condivisi per revisione o per firma. 
In questo modo, con Acrobat Pro DC, è possibile rimanere aggiornato sulle attività più critiche e agire da qualsiasi luogo, sia che si debba rivedere un report sul telefono, modificare una proposta sul tablet e aggiungere commenti a una presentazione nel browser.

A loro volta, le nuove versioni di Acrobat Reader mobile e Adobe Scan abilitano funzionalità evolute: ora gli utenti possono ottenere di più dai PDF quando lavorano in mobilità, inclusa la possibilità di modificare testi su tablet e l’integrazione della firma elettronica in Acrobat DC.