DiXtop, l’App che combatte la dislessia

Sviluppata come gioco competitivo, la App di Luigi Colombo previene e limita gli effetti della dislessia stimolando i bambini là dove sono più colpiti

Un aiuto in più per chi soffre di dislessia arriva da DiXtop, la prima App pensata per prevenire e limitare gli effetti dei disturbi specifici dell’apprenditmento.

A idearla ci ha pensato Luigi Colombo immaginando un gioco competitivo strutturato per stimolare nel bambino in età prescolare lo sviluppo di processi mentali che favoriscono l’apprendimento delle sillabe più colpite dalla dislessia.

Mentre si sta divertendo e impegnando per vincere la partita, il bambino al contempo apprende a riconoscere e pronunciare le sillabe evitando la noia e la paura di sbagliare, gli elementi emozionali che maggiormente penalizzano l’apprendimento.

DiXtop è studiato per potenziare lo sviluppo cerebrale del bambino che apprende in modo inconsapevole ad associare alla sillaba visiva il suono corretto e a pronunciarlo. La scommessa è che quando il bambino ritroverà le sillabe nel suo percorso scolastico il suo cervello le sappia rievocare spontaneamente e quindi riconoscerle.

L’App è da oggi disponibile per il download su Apple Store e su GooglePlay.