Da Panasonic e Zetes un White Paper per il settore logistico e postale

Anche in Europa, il boom dell’ecommerce sta ponendo nuove sfide che richiedono nuove modalità operative più efficienti ed efficaci

Si chiama Obiettivo prestazioni il White Paper messo a punto da Panasonic e Zetes per rispondere alle sfide del settore logistico e postale europeo.
Impegnate ad affrontare le sfide del cosiddetto “ultimo miglio” del servizio di consegna, le realtà che operano in questi specifici ambiti si trovano, infatti, a fare i conti con le sfide imposte dal commercio elettronico.

Con l’esplosione numerica di quest’ultimo, aumentano anche le pressioni sul settore logistico e postale e sui suoi addetti. Basti pensare che, solo in Europa, si prevedere che le vendite online toccheranno i 450,2 miliardi di euro entro il 2021, con un tasso annuale composto di crescita del 14%. L’evoluzione del business e delle abitudini d’acquisto dei consumatori ha avuto un impatto notevole sul settore logistico e postale, con un aumento previsto del 69% nelle consegne in Europa entro il 2021.

Da qui l’idea di riassumere in un White Paper i vantaggi della tecnologia per l’intero settore, focalizzandosi sulle aziende europee innovative che stanno già adottando con successo queste soluzioni, per garantirsi un livello elevato di efficienza e allo stesso tempo tutelare la salute della propria forza lavoro.

Agilità, visibilità, tracciabilità
Da qui l’idea di proporre un White Paper dedicato al settore logistico e postale europeo che, nei dispositivi mobili rugged e nelle tecnologie innovative possono trovare il giusto supporto per ottenere agilità, visibilità e tracciabilità all’interno della filiera end-to-end connessa.

Il già spiegato incremento del carico di lavoro è, infatti, accompagnato dall’urgenza di trovare nuove modalità operative più efficienti ed efficaci, perché le infrastrutture tecnologiche e il personale faticano a tenere il passo. Una ricerca indipendente ha dimostrato che il 60% degli addetti nel settore della logistica, delle consegne e del magazzino considera il proprio dispositivo mobile per la scansione dei codici a barre poco o per nulla efficace. Questi dispositivi eseguono già, in media, 197 scansioni al giorno e gli addetti prevedono una crescita anno su anno del 24%.

Quando la tecnologia fa bene anche alla salute
Un aumento del carico di lavoro di queste proporzioni – associato a tecnologie obsolete – compromette anche la salute degli operatori. Oltre il 60% lamenta dolori alle braccia e ai polsi, e negli ultimi 12 mesi il 69% è stato costretto ad assentarsi per malattia per una media di 2,75 giorni. La sindrome da sforzo ripetitivo (RSI) ha colpito il 52% del personale: negli ultimi 12 mesi il 78% degli interessati ha dovuto prendersi in media 3 giorni di malattia.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Jan Kaempfer, General Manager of Marketing di Panasonic Computer Product Solutions: «Per fare fronte all’espansione della domanda in tutta Europa, le aziende che offrono servizi postali e logistici devono innanzitutto esaminare l’utilizzo cha fanno delle soluzioni informatiche mobili. Sarà l’impiego dell’hardware più recente, insieme a soluzioni software specializzate, a consentire di tenere il passo con la rivoluzione delle consegne».