Scalata ai vertici del software sanitario per Gruppo Dedalus

Grazie alla controllata francese Medasys, il gruppo fiorentino è destinato a diventare il secondo player del mercato francese nel software sanitario

La controllata al 77% dal Gruppo Dedalus, Medasys ha finalizzato l’acquisizione della società DL Santé e sta per mettere le mani anche su Infologic. La prima è una realtà operante nel settore del software per laboratorio, la seconda è specializzata in soluzioni software per l’anatomia patologica, la genetica e la genomica.

Grazie a queste operazioni – a pochi mesi dall’acquisizione di Netika – le attività francesi si attesteranno a circa 50 milioni di euro di ricavi e faranno del Gruppo Dedalus il secondo player del settore in Francia, molto vicino al leader di tale mercato. Tali attività, inoltre, consolideranno la posizione di leadership europea del Gruppo Dedalus nel settore dei sistemi informativi sanitari e ne faranno il co-player mondiale nel settore di sistemi informativi in ambito diagnostico.

Chi sono le società acquisite
Basata a Parigi, DL Santé, opera principalmente sul segmento dei laboratori di biologia medica privata. La società acquisita, ha sviluppato una gamma di prodotti e servizi innovativi che le ha permesso di offrire fino a oggi soluzioni su misura a 1.800 clienti grazie a software come BioManager, LaboConnect o Odancio

La divisione di Anatomia Patologica, Genetica e Genomica di Infologic copre, invece, il 75% del mercato francese con due prodotti: Dynamic e Arianna. La società è basata a Valance, nel Sud della Francia.

Con queste acquisizioni, Dedalus, che è una società costituita a Firenze nel 1990, rafforzerà la posizione di leader assoluto europeo nei sistemi informativi per la diagnostica in vitro con oltre 5.000 clienti, sia pubblici che privati in oltre venti Paesi nei 5 continenti. Oltre 500 addetti nel mondo, di cui 200 in Francia, seguono un settore che sta velocemente evolvendo grazie alla digitalizzazione della Anatomia Patologica, l’introduzione sempre più rapida della genomica e la ottimizzazione della diagnostica in vivo, di cui la distribuzione sul territorio delle diagnostica per la cronicità.

Tutti i clienti del Gruppo, vecchi e nuovi, potranno beneficiare delle grandi competenze cross-country e dei grandi investimenti realizzati in R&D. Grazie a un metodologia alla stato dell’arte e ad una nuova famiglia di prodotti realizzati dal Gruppo Dedalus sarà infatti possibile garantire ai clienti del Gruppo Dedalus una trasformazione graduale, “senza stress operativo” delle loro soluzioni aggiungendo già a partire da inizio del prossimo anno nuovi componenti e funzionalità. La nuova offerta accompagnerà questa evoluzione/rivoluzione ma senza compromettere il funzionamento delle attuali soluzioni e accompagnando ogni cliente, nei tempi e nei modi a loro graditi, nel rinnovamento totale delle soluzioni in essere.

Come dichiarato in una nota ufficiale da Giorgio MorettiAmministratore Delegato di Dedalus: «Con queste operazioni il Gruppo prosegue nella fase di consolidamento che si sta delineando a livello internazionale per garantire i necessari investimenti in R&D, quale prerequisito per offrire ai clienti le migliori soluzioni software in un settore in continuo cambiamento e che potranno essere fruite anche su logiche cloud e/o SaaS. Il primato europeo di Dedalus non è solo nei numeri ma sarà ancora più evidente nell’immediato futuro essendo prossimi al lancio della nuova offerta industriale di cui potranno beneficiare certamente i nostri oltre 30.000 clienti nel mondo e ci auguriamo molti nuovi clienti».