Eolo connette 76 comuni del VCO

Nella provincia chiamata il prossimo 21 ottobre a decidere l’annessione alla Lombardia, la connessione a internet non è in discussione

Eolo, il principale operatore in Italia nel fixed-wireless ultra-broadband per i segmenti business e residenziale è stato scelto da poco meno di 16mila famiglie residenti nella provincia di Verbano-Cusio-Ossola, nell’Alto Piemonte.

Con ben 76 comuni connessi per sfruttare la tecnologia proprietaria di Eolo, non sono pochi gli abitanti di questa provincia a credere nella connettività stabile ad alta velocità di Eolo a supporto delle aree che, in Italia, non sono raggiunte dalla fibra ottica.

Un must per l’azienda fondata e diretta da Luca Spada, sempre attento a sottolineare come la mission di Eolo sia portare internet dove gli altri non arrivano. Da qui l’obiettivo di sostenere la competitività a livello economico, garantendo attrattività e crescita anche per un territorio, come quello del VCO, ancora in cerca di una sua identità.

Il prossimo 21 ottobre, infatti, caso unico in Italia, l’intera provincia sarà chiamata alle urne per decidere il distacco da Piemonte per annettersi alla vicina Lombardia.

In particolare, tra i 76 comuni che hanno scelto Eolo per la connessione, quelli con il maggior numero di utenti sono Trarego Viggiona con il 95,37%, seguito da Oggebbio, con una copertura pari al 71,33% e Cannero Riviera con uno share del 70,83%.

Per loro, come per oltre 3,5 milioni di famiglie e imprese in Italia, Eolo offre una connessione internet a 100 MB EOLOwaveG su frequenza 28GHz. L’azienda è stata la prima a realizzare una infrastruttura ultra-broadband fixed-wireless a 100 Mega basata su tecnologie di derivazione 5G, interamente made-in-EOLO, grazie alla quale tutti potranno avere accesso ad Internet in banda ultralarga ed essere in rete.