Sistema informativo sanitario unificato per il Gemelli di Roma

Il Policlinico Universitario A. Gemelli sarà informatizzato con la soluzione TrakCare di InterSystems, incentrata sui pazienti e sulla cartella clinica elettronica

In continua crescita di specializzazione, la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS di Roma, polo di riferimento della Sanità nazionale e internazionale, sarà informatizzato con la soluzione basata su TrakCare di InterSystems.

Lo ha annunciato lo specialista mondiale del software applicato alla sanità che, nei prossimi due anni, trasformerà il Policlinico Universitario A. Gemelli nell’ospedale più informatizzato della Regione Lazio.

Grazie a TrakCare e alla collaborazione siglata lo scorso agosto con InterSystems, la struttura ospedaliera vedrà trasformata l’architettura del proprio sistema informativo in una sinergia ottimizzante che va nella stessa direzione del recente riconoscimento della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli come IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) nonché del conseguimento della certificazione Joint Commission (JACIE).

4 fasi distribuite in 30 mesi
Diffuso in 26 Paesi nel mondo, TrakCare è, infatti, un sistema informativo sanitario unificato, incentrato sul paziente e sulla cartella clinica elettronica, in grado di gestire l’intero ciclo di cura del paziente e di valorizzare le prestazioni nella gestione della salute del paziente.

Nello specifico, il progetto prevede 4 fasi principali, distribuite in 2 anni e mezzo, a copertura estesa delle attività dei professionisti del Gemelli.

Il risultato: un sistema di cartelle elettroniche unificate a supporto delle decisioni cliniche. Il paziente sarà seguito passo per passo, dall’ingresso in ospedale dai diversi punti di accesso fino all’uscita dallo stesso, che sia da un ricovero, da un ambulatorio o dal Pronto Soccorso. In ogni momento della sua permanenza nella struttura, tutti i professionisti che l’hanno in cura ne seguiranno il percorso adottando quindi le pratiche più appropriate, ottimizzando la cura e riducendo le latenze.

TrakCare sarà in grado di gestire e mettere in connessione un vasto numero di reparti: dal Pronto Soccorso ai processi amministrativi di prenotazione, accettazione, dimissioni e trasferimento dei pazienti, dalla gestione delle liste d’attesa di ricovero e ambulatoriali al verbale di Pronto Soccorso. Il tutto, garantendo la connessione alle principali banche dati regionali o nazionali.

Uno dei fattori di successo dell’implementazione di TrakCare risiede nelle modalità che incoraggiano la sua adozione all’interno della struttura. Il processo sviluppato da InsterSystems assicura che il team del Pollinico Gemelli riceva tutto il supporto necessario a ottenere informazioni utili e programmi di training destinati a tutti gli utilizzatori del sistema. Inoltre, attraverso delle survey interne, sarà possibile porre domande ed esporre qualunque dubbio o idea che possa migliorare il processo di adozione del sistema. Tutto questo nell’ottica di rendere immediato e familiare l’utilizzo di tutti gli strumenti gestionali che la piattaforma mette a disposizione.

Come puntualizzato in una nota ufficiale da Cesare Guidorzi, Direttore Generale di InterSystems Italia: «TrakCare permette, in qualunque momento, agli operatori sanitari di avere un approccio olistico alle informazioni cliniche, amministrative ed economiche di ciascun paziente, rileva e memorizza gli eventi significativi, orchestra i processi e soprattutto supporta le decisioni del personale clinico al fine di raggiungere gli obiettivi clinici e finanziari prefissati. In altre parole, è un elemento fondamentale per abilitare l’innovazione e il miglioramento continuo dei processi di cura a beneficio dei pazienti».

Gli ha fatto eco Marco Elefanti, Direttore Generale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, secondo cui: «In una struttura ospedaliera articolata e complessa qual è il Policlinico A. Gemelli, che coniuga ricerca e cura di alto livello, l’innovazione tecnologia rappresenta un fattore chiave per il raggiungimento dei nostri obiettivi e assicurare ai circa 100mila pazienti che ogni anno si rivolgono a noi i trattamenti migliori».

 

 

www.policlinicogemelli.it