Terza tappa del NEC Roadshow 2018 a Milano

Tra le tante novità in esposizione, i visitatori hanno potuto toccare con mano le features di Infinity Board, la soluzione completa per il lavoro collaborativo

Dopo le date di Roma (19 settembre) e Napoli (3-4 ottobre) il NEC Roadshow 2018 è sbarcato a Milano, il 17 e 18 ottobre presso l’area ex Ansaldo di Viale Sarca. Il roadshow, dedicato alle soluzioni visual di NEC Display Solutions, è stata l’occasione per vedere in funzione e toccare con mano la gamma completa di display 4K ed i nuovi proiettori LASER, tra cui il nuovissimo proiettore LASER 4K 35.000 AnsiLumen e il proiettore 4K UHD 10.000 Ansi Lumen.

Tra le tante novità in esposizione, i visitatori hanno potuto approfittare del team NEC Display per vedere in funzione la rivoluzionaria soluzione Infinity Board, pensata per realizzare gli uffici del futuro, che dovranno includere spazi aperti focalizzati sui team e supportati dalla tecnologia.

I monitor top di gamma, con tecnologia glass antiriflesso, danno la possibilità di inserire al loro interno dei micro PC grazie allo standard OPS (Open Pluggable Specification) di Intel.

Parole d’ordine: Creare, Collaborare e Comunicare

Creare. La white board interattiva con sistema touch screen permette di scrivere con le dita o con la penna, e di cancellare con il palmo della mano. L’innovativa tecnologia glass, a differenza di quella ad infrarossi, consente di elaborare 20 tocchi e 4 penne in simultanea. La infinite canvas permette di creare, importare documenti, e inserire note, presentazioni, e pannelli multimediali. Ogni sessione di lavoro può essere esportata in formato pdf, oppure in formato vettoriale proprietario – per poter continuare a lavorare e inserire modifiche in un secondo tempo.

Collaborare. La soluzione collaborativa di Infinity Board consente a team dislocati in luoghi diversi di utilizzare contemporaneamente l’infinite canvas, condividendo documenti, modificando file ed effettuando conference call allo stesso tempo.

Comunicare. La telecamera Huddly con angolo di 130° – adatta anche a sale di grandi dimensioni – e gli altoparlanti ad altissima risoluzione consentono di comporre una soluzione scalabile ed altamente personalizzabile per soddisfare le esigenze di qualsiasi team.

NEC fornisce ai suoi clienti sia l’hardware che il software, ma a differenza di altri produttori, ha adottato la politica di non “blindare” le sue soluzioni, in modo da renderle integrabili anche con software per video conferenza di terze parti.

Per fornire soluzioni tutto in uno complete, NEC si avvale inoltre della collaborazione di partner quali Mosaic e HOYLU.

HOYLU Suite offre tre programmi per il teamwork creativo:

  • Paper, per unire le potenzialità dei colaboration tool con la semplicità di carta e penna. Utilizzando una speciale penna USB è possibile scrivere sugli appositi blocchi – le cui dimensioni vanno da quelle di un post it al formato A5 – e visualizzarli sulla whiteboard. I fogli di carta sono anche dotati di icone che, sempre tramite la penna USB, permettono di minimizzare, massimizzare, o nasconderne di volta in volta la visualizzazione su lavagna.
  • Flow. Le immagini importate tramite Paper possono poi essere copiate all’interno di Flow, dove è possibile creare degli schemi e importare altre visualizzazioni di sfondo, come la programmazione settimanale, un campo di calcio o qualsiasi altra cosa sia  necessaria per il lavoro di team.
  • Sketch. Lo strumento di design ha una palette più completa di quella di una classica lavagna multimediale, per modificare i disegni su carta cancellando le intersezioni, aggiungendo colori, e così via. Si tratta del tool ideale per i team di creativi con cui realizzare, ad esempio, bellissime story board.

Il sistema Infinite Board include la demo di prova della Suite HOYLU, e la licenza gratuita per il primo anno di Mosaic, il programma di videoconferenze ideale per la gestione del workplace collaborativo.

“Quello dei Large Format Display è un segmento di alta gamma in costante crescita ed evoluzione. Il  mondo si aspetta di vedere, in futuro, un monitor in qualsiasi meeting room, di piccole o grandi dimensioni. Con 5,12 milioni di meeting room in Europa, è facile comprendere perché questa sia per noi una priorità” ha affermato Enrico Sgarabattolo, Sales Director TIGI Area, NEC Display Solutions Italia.