Beijer Ref Italy: maggiore efficienza con le lavagne interattive di Ricoh

Il distributore di componentistica per la refrigerazione e il condizionamento si è affidato a Ricoh per la formazione a distanza dei suoi dipendenti

La trasformazione digitale viene ancora vista con una certa diffidenza dalle aziende italiane anche se alcune realtà hanno cominciato a capire che l’innovazione va vista come un’occasione di crescita perché se si resta fermi e non si innova il rischio, più che concreto, è quello di uscire dal mercato.

Lo sa bene Beijer Ref Italy, filiale italiana di un gruppo multinazionale che ha sede principale in Svezia ed è presente in quasi tutti i Paesi del mondo che si occupa di distribuire componentistica per la refrigerazione ed il condizionamento con un market share del 15-20% in un mercato che in Italia si attesta sui 300 milioni di euro.

“Il mercato in cui operiamo sta cambiando molto rapidamente, anche come conseguenza delle nuove normative ambientali che vengono introdotte. Anche i componenti che distribuiamo stanno cambiando. E’ nostro compito aiutare il mercato a muoversi più rapidamente verso queste innovazioni e stiamo cercando di utilizzare i migliori strumenti disponibili per far sì che ciò avvenga” affermano Fabio Fogliani, Managing Director e direttore commerciale dell’azienda e Marco Curato, Purchaising Director di Beijer Ref Italy.

La società, per fare un passo in questa direzione, ha scelto le lavagne interattive di Ricoh per trasformare la formazione e l’aggiornamento dei propri dipendenti, rendendo l’azienda più rapida e flessibile sul mercato. Beijer Ref Italy ha infatti installato due lavagne interattive (Ricoh Interactive Whiteboard D6510) nella sede principale di Milano, una in una sala riunioni e l’altra nella sala training in cui sono presenti anche altre tecnologie Ricoh come ad esempio videoproiettori.

“Le nostre competenze tecniche sui prodotti sono fondamentali per il nostro successo ed è qui che entrano in gioco le soluzioni Ricoh”. La società introduce sul mercato prodotti sempre nuovi e la formazione del personale di tutte le sedi è quindi in primo piano. In passato il training era svolto 100% on site facendo spostare i produttori oppure i colleghi delle filiali, ma questo implicava costi di viaggio, allungava il time-to-market e causava perdite di tempo per gli spostamenti.

Da qui la decisione di affidarsi alle lavagne interattive di Ricoh, strumenti che permettono a Beijer Ref Italy di svolgere formazione senza far spostare i dipendenti dalle filiali perché il training arriva direttamente da loro.

In pratica, tramite il pc i dipendenti si connettono in modo molto semplice alla lavagna interattiva e possono assistere alla presentazione in tempo reale connettendosi allo stesso tempo mediante videoconferenza per una maggiore interattività.

“Il nostro obiettivo è quello di mettere a disposizione dei clienti la migliore soluzione a disposizione al prezzo più basso possibile, motivo per cui è necessario risparmiare sui costi – concludono Fogliani e Curato -. Dopo la prima sessione di training organizzata secondo la nuova modalità, avevamo già recuperato l’investimento fatto. Il nostro obiettivo è quello di tenere una sessione di training ogni settimana”.

Un altro vantaggio delle soluzioni Ricoh è che “consentono di velocizzare il time-to-market: se domani verrà lanciato un nuovo prodotto all’avanguardia e il nostro fornitore viene da noi a presentarcelo, vogliamo condividere queste informazioni con tutta l’organizzazione il più velocemente possibile. Il nostro staff dispone di smartphone e ora il nostro gruppo vendite può mostrare ai nostri clienti le presentazioni il giorno dopo che le riceviamo dal fornitore. Avremo anche un archivio a disposizione dei nostri nuovi dipendenti per consentire loro di informarsi rapidamente sui nostri prodotti”.