Prosegue nel segno di Azure la partnership tra Fujitsu e Microsoft

Dalle due aziende, delivery su vasta scala di workload mission-critical in diversi settori verticali attraverso modelli di delivery basati su cloud

Fujitsu e Microsoft stanno accelerando il delivery del cloud Microsoft Azure per le aziende grazie a una nuova partnership globale per systems integrator.

Obiettivo: permettere alle aziende di spostare i workload mission-critical presenti negli ambienti IT ibridi verso un modello di delivery basato su cloud attraverso un unico punto di riferimento.

Nello specifico, il nuovo accordo permette ai clienti di fare leva sulla profonda esperienza di Fujitsu nell’integrazione e gestione di ambienti IT ibridi complessi in combinazione con l’accesso alla piattaforma cloud pubblica Microsoft Azure. Ciò permette alle aziende di sfruttare i vantaggi economici e la superiore agilità di un modello basato su cloud per il delivery dei workload cruciali per l’azienda.

Verso una nuova generazione di applicazioni cloud-native
Le competenze verticali e di systems integration di Fujitsu offrono ai clienti la scelta e le capacità necessarie sia per migrare con fiducia verso il cloud i workload già esistenti, sia per garantire che le applicazioni mission-critical di nuova generazione vengano create nativamente nel cloud.

Scegliendo piattaforme cloud basate su Azure per i workload mission-critical, le aziende possono rispondere meglio ai nuovi competitor che entrano in modo rivoluzionario sul mercato.

Ma non solo.
Proprio per favorire una migrazione trasparente verso il cloud, Fujitsu ha annunciato PRIMEFLEX for Microsoft Azure Stack, una potente soluzione per quelle aziende che, pur desiderando di mettere pienamente a frutto il cloud pubblico, devono mantenere parte dell’IT mission-critical al proprio interno per motivi legati alle esigenze di sovranità dei dati, compliance o connettività. Il nuovo sistema integrato spiana la strada ai vantaggi di agilità, controllo dei costi e rapidità di innovazione che contraddistinguono il cloud computing anche quando alcuni workload specifici devono restare on-premise.

Il provisioning di servizi e funzionalità compatibili con Azure in entrambi gli ambienti cloud e on-premises permette di creare soluzioni ibride avanzate che bilanciano trasparentemente i due ambienti in modo armonico.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Gavriella Schuster, CVP, One Commercial Partner di Microsoft: «Microsoft Azure offre ai clienti la libertà di scegliere dove sviluppare e implementare le loro app. La coerenza e l’affidabilità di Azure costituiscono un importante punto di forza che ben si allinea alla leadership globale di Fujitsu nell’orchestrazione di ambienti IT ibridi multi-cloud. La combinazione di consulenza, servizi gestiti e capacità infrastrutturali di Fujitsu fornisce ai clienti un supporto end-to-end completo per la trasformazione digitale. Questa partnership sottolinea la leadership globale di Azure nel cloud e rafforza la particolare capacità di Fujitsu nell’aiutare i clienti ad accelerare i loro percorsi di trasformazione».

Gli ha fatto eco Hidenori Furuta, SEVP, Head of Digital Services di Fujitsu Limited, secondo cui: «Questa nuova partnership con Microsoft rappresenta una tappa importante per noi che architettiamo, costruiamo e gestiamo le soluzioni basate su IT ibrido per i futuri sistemi mission-critical dei nostri clienti. Facciamo leva su una lunga esperienza di stretta collaborazione con Microsoft per far sì che i nostri comuni clienti possano ottenere il massimo vantaggio possibile dall’integrazione trasparente del principale cloud presente sul mercato mentre procedono nel cammino verso la trasformazione digitale».