Aruba annuncia innovazioni sicure basate su AI per il Mobile. Nasce Experience Edge

La nuova serie di access point 802.11ax, switch ottimizzati per 802.11ax e software basato su AI mettono a disposizione delle aziende una rete autonoma e sicura per l’era Mobile, Cloud e IoT

Aruba, società Hewlett Packard Enterprise, lancia una nuova famiglia di access point wireless 802.11ax (Wi-Fi 6) IoT-ready completa di switch di accesso complementari e una serie di innovazioni basate su AI riguardanti sicurezza, gestione intelligente dell'alimentazione, automazione e service assurance. L’obiettivo è offrire alle aziende il livello di prestazioni, semplicità e affidabilità che chiedono per garantire agli utenti esperienze digitali eccezionali.

I nuovi access point wireless supportano il più recente standard Wi-Fi e sono i primi a essere stati certificati dalla Wi-Fi Alliance (WFA) in base ai nuovi standard di sicurezza WPA3 ed Enhanced Open per fornire capacità crittografiche più solide e facilitare la configurazione della sicurezza per l'IoT. Aruba è il primo produttore Wi-Fi ad aver integrato Bluetooth 5 nei propri AP in combinazione con funzionalità ZigBee integrate. Queste nuove funzionalità rendono possibili casistiche d'utilizzo IoT come le serrature intelligenti o le etichette elettroniche per gli scaffali dei negozi; Bluetooth 5 permette il rilevamento della posizione di un utente al chiuso, consentendo all'IT di creare esperienze personalizzate.

Inoltre, Aruba ha messo a punto innovazioni nella gestione dell'alimentazione che permettono ai clienti di salvaguardare gli investimenti in switch PoE, riducendo in modo significativo i consumi di energia degli access point fuori orario. Queste esclusive innovazioni includono Intelligent Power Monitoring, funzionalità fornita da Aruba Operating System (AOS) 8, e NetInsight Green AP, parte della soluzione di assurance e analytics Aruba basata su AI.

Nasce Experience Edge

Le aziende si aspettano che i professionisti IT forniscano innovazioni IoT-enabled che permettano di creare esperienze digitali straordinarie per dipendenti, clienti, ospiti. Nuovi tipi di esperienza come il mobile engagement consapevole della posizione dell'utente, cure mediche digitalmente assistite, sale riunioni user-aware danno alle aziende un vantaggio competitivo. Per Gartner “le aziende che si preparano al lavoro del futuro devono offrire esperienze coinvolgenti simili a quelle cui il consumatore è abituato e mettere a disposizione tecnologie che promuovano e non ostacolino un'esecuzione razionalizzata del lavoro”.

La periferia della rete è il punto che mette in collegamento persone e IoT con questo mondo digitale; la piattaforma che crea queste esperienze digitali deve essere sicura, intelligente e always-on. Tuttavia, non basta disporre di fondamenta di rete solide. Per rendere possibili queste nuove esperienze, l'IT deve essere in grado di erogare livelli di servizio più elevati e uniformi in linea con le crescenti esigenze di business e le aspettative degli utenti. Ciò richiede non solo una rete all’avanguardia ma anche la capacità dell'IT di anticipare proattivamente i problemi all'interno di un ambiente in costante cambiamento prima che possano avere impatto sugli utenti e sul business.

Per affrontare queste sfide, Aruba ha realizzato innovazioni e nuovi prodotti

  • access point Aruba 510 Series, nuova famiglia di AP 802.11ax IoT-ready dotati di sicurezza avanzata, ottimizzazione RF basata su AI, monitoraggio intelligente dell'alimentazione, funzionalità ZigBee e Bluetooth 5 integrate
  • switch di accesso Aruba 2930M con supporto dello standard 802.3bt per fornire maggior potenza PoE (fino a 60 watt per porta) come richiesto da alcuni access point 802.11ax di fascia alta
  • supporto degli standard di sicurezza WPA3 ed Enhanced Open della WiFi Alliance per dotare i dispositivi di sicurezza all’avanguardia. Aruba è il primo produttore del settore ad aver ricevuto la certificazione WFA per questi nuovi standard
  • Green AP, esclusiva novità di NetInsight, la soluzione di assurance e analytics di Aruba basata su AI che spegne dinamicamente gli AP in assenza di dispositivi utente per compensare i maggiori requisiti di alimentazione associati a taluni AP 11ax.

Il patrimonio di Aruba porta l'Intelligenza nella rete

Una soluzione AI efficace richiede competenze specifiche, un pool storico di dati puliti per alimentare gli algoritmi che consentono l'automazione e la assurance di una rete precisa e fidata, esperienze concrete per convalidare la soluzione stessa. Aruba ha un particolare vantaggio su molti competitor grazie ai suoi 16 anni di esperienza nel Wi-Fi con conoscenze e best practice integrati negli algoritmi AI che derivano dalle reti edge più grandi del mondo e da milioni di AP installati per garantire operazioni di rete autonome e sicure.

I nuovi AP 510 Series funzionano in tandem con Aruba NetInsight per monitorare la rete e risolverne in modo proattivo gli inconvenienti: generano raccomandazioni e insight pratici in base a benchmark e confronti eseguiti con ambienti simili e applicano queste raccomandazioni alla rete in maniera autonoma. Ciò permette alle aziende di garantire un maggior livello di performance ed efficienza come richiesto dai moderni ambienti fortemente mobili e imperniati sull’IoT, continuando ad adattarsi a requisiti in costante cambiamento e a migliorare le esperienze proposte a utenti e clienti.

Creati per l'IoT con ZigBee e Bluetooth 5 integrati

La serie Aruba 510 è la prima gamma di AP 802.11ax dotati di supporto integrato per ZigBee e Bluetooth 5; questo permette ai clienti Aruba di supportare il 74% dei dispositivi IoT esistenti. Disporre di tutte le tre tecnologie wireless in un unico access point dà ai clienti una connettività tanto efficace quanto estesa. I clienti possono abbattere significativamente i costi fissi e le spese variabili poiché l'infrastruttura Aruba con tecnologia ZigBee integrata elimina la necessità di implementare e gestire una rete ZigBee separata.

Gestione smart dell'energia con Green AP e Intelligent Power Monitoring

Poiché gli AP 802.11ax possono gestire, grazie alle loro performance superiori, volumi maggiori di dispositivi e traffico, anche i loro consumi di energia aumentano. Non solo, gli architetti di rete progettano in genere le configurazioni degli AP in base agli scenari della più alta capacità possibile. La combinazione di questi due fattori porta molte aziende a doversi confrontare con un aumento di costi di alimentazione.

Green AP, nuova funzionalità di NetInsight che è una novità per il settore networking, permette all'IT di gestire in modo intelligente gli AP così da ridurre i consumi elettrici fino al 72% e abbattere i costi, in linea con le iniziative di social responsibility aziendali. Usando Green AP, gli AP possono essere accesi e spenti automaticamente in base all'utilizzo, portando a significativi risparmi sulla bolletta energetica e a una rete rispettosa dell'ambiente.

Oltre a questo, Aruba Intelligent Power Monitoring (IPM), funzione di AOS 8, misura in modo attivo i consumi di energia di un AP adattandosi dinamicamente alle risorse di alimentazione disponibili. Le organizzazioni IT possono definire e privilegiare le capacità da disabilitare quando un AP dovesse funzionare oltre il budget energetico previsto; IPM intraprenderà autonomamente i passi necessari per ridurne i consumi secondo le priorità definite fino a quando l'AP non sarà rientrato sotto la soglia prevista.

Sicurezza all’avanguardia con WPA3 ed Enhanced Open

Aruba è il primo vendor nel networking a rilasciare prodotti con le certificazioni WPA3 ed Enhanced Open dalla Wi-Fi Alliance. Grazie al supporto di WPA3 ed Enhanced Open, la suite AP 11ax Aruba offre la sicurezza di cui le aziende hanno bisogno quando sempre più utenti, dispositivi e cose si collegano alle loro reti.

WPA3 introduce funzionalità per semplificare la sicurezza Wi-Fi, rendere più affidabile l'autenticazione, rafforzare la crittografia per mercati che presentano dati molto sensibili quali enti pubblici e istituti finanziari. Wi-Fi Enhanced Open integra la protezione offerta da WPA3 aumentando la privacy dei dati pur conservando la facilità di utilizzo su reti pubbliche aperte che non ricorrono all'autenticazione degli utenti come bar, aeroporti e stadi.