Da Ericsson un router mobile 5G per gli operatori mobili

Frutto dell’intesa tra Ericsson e WNC, verrà reso disponibile per consentire una sperimentazione del 5G da un punto di vista del consumatore finale

Ericcson ha annunciato un importante passo per portare in tempi rapidi il 5G sugli smartphone dei consumatori finali.

La società, infatti, ha siglato un accordo con Wistron NeWeb Corporation (WNC), uno dei principali OEM (Original Design Manufacturer), per il lancio di un router mobile 5G che verrà reso disponibile agli operatori mobili di tutto il mondo, per permettere loro di sperimentare il 5G da un punto di vista del consumatore finale.

Nello specifico, quello che verrà reso disponibile da Ericsson è un prototipo di smartphone basato su un modem Qualcomm Snapdragon X50 integrato con un hotspot mobile prodotto da WNC.

Stando a quanto riportato in una nota ufficiale, poiché potrà essere utilizzata all’interno di mercati differenti e in diverse situazioni d’uso, la maneggevolezza del router permetterà non solo di testare le prestazioni della rete ma anche la mobilità in contesti reali.

Il che, già di per sé, rappresenta un importante traguardo per la comunicazione mobile in Europa e nel mondo, poiché consentirà alle case costruttrici e agli operatori di offrire le prime reti 5G e i device compatibili nella prima metà del 2019.

Come ricordato nella nota diramata da Ericcson, la presenza di dispositivi 5G è fondamentale per effettuare dei test di interoperabilità e per verificare la qualità del servizio a disposizione dei clienti in tempo per il lancio dei primi smartphone 5G.