Sicurezza di rete da Maestro con Check Point

Check Point lancia Maestro, la prima soluzione di sicurezza di rete hyperscale del settore, e nuovi gateway ultra-scalabili

Si chiama Check Point Maestro la prima soluzione di sicurezza di rete davvero hyperscale del settore annunciata da Check Point Software Technologies.

Il suo obiettivo è consentire alle aziende di qualsiasi dimensione di godere della potenza di piattaforme di sicurezza flessibili a livello di cloud e di espandere senza soluzione di continuità i gateway di sicurezza esistenti per aumentare la capacità di iperscalabilità.

Contro un panorama delle minacce in rapida evoluzione
La rivoluzionaria piattaforma di sicurezza offre, infatti, scalabilità, resilienza e controllo senza precedenti a qualsiasi organizzazione, mentre le nuove appliance della serie 6000 (anch’esse disponibili dal 1 febbraio 2019) offrono una protezione completa contro le minacce informatiche di quinta generazione ed espansione on-demand.

Grazie a Check Point Maestro, le organizzazioni possono facilmente scalare on demand i propri gateway di sicurezza Check Point, attivare nuovi server e risorse di calcolo nei cloud pubblici. Maestro consente a un singolo gateway di espandere la capacità e le prestazioni di 52 gateway in pochi minuti, offrendo alle aziende una vera flessibilità e consentendo un massiccio throughput del firewall pari a Terabit/secondo.

Questa scalabilità quasi illimitata consente alle organizzazioni di supportare le reti 5G ad alta velocità di trasmissione dati e bassissima latenza e di proteggere gli ambienti più grandi e più avidi di risorse, stabilendo nuovi standard nella sicurezza delle reti hyperscale.

Come riferito in una nota ufficiale da Itai Greenberg, VP Product Management di Check Point: «Check Point Maestro estende le capacità di sicurezza nei confronti della quinta generazione di attacchi della nostra architettura Infinity in ambienti hyperscale. Garantisce che le organizzazioni possano proteggere i propri ambienti dinamici e in continua evoluzione senza limiti, ora e in futuro. Il principio alla base di Maestro è molto semplice: consente alle organizzazioni di iniziare con le implementazioni di sicurezza esistenti, non importa quanto piccole, e di scalare la loro protezione quasi all’infinito in base alle loro mutevoli esigenze aziendali».

Nuove funzionalità avanzate
Nello specifico, Check Point Maestro offre:

  • Sicurezza hyperscale: i clienti possono scalare i loro gateway esistenti di qualsiasi dimensione on-demand, per supportare oltre 50 volte il loro throughput originale, in pochi minuti. Consente di espandere senza soluzione di continuità la sicurezza hyperscale, proteggendo al contempo gli investimenti esistenti delle organizzazioni.
  • Resilienza a livello di cloud: Maestro è l’unico sistema di sicurezza unificato in grado di offrire resilienza e affidabilità a livello cloud a tutte le implementazioni aziendali, con HyperSyncTM di Check Point che offre funzionalità di clustering avanzato di livello telco e ridondanza completa.
  • Supremazia operativa: La nuova soluzione è gestita intuitivamente da Maestro Security Orchestrator, che controlla tutti i gateway di un’organizzazione come un unico sistema di sicurezza unificato, riducendo al minimo le spese generali di gestione.

A loro volta, i nuovi gateway di sicurezza 6500 e 6800 stabiliscono nuovi standard di protezione contro le più avanzate minacce di quinta generazione che colpiscono le reti aziendali di medie e grandi dimensioni, offrendo una scalabilità senza precedenti. Combinando la pluripremiata suite di Check Point per la prevenzione delle minacce con la protezione SandBlast Zero-Day, e un hardware costruito appositamente, i gateway 6500 e 6800 offrono la possibilità di ispezionare il traffico di rete criptato SSL senza compromettere le prestazioni o il tempo di attività.

I gateway offrono prestazioni senza pari. Il modello 6500 fornisce 20Gbps di larghezza di banda del firewall e 3.4Gbps di threat prevention output. Il 6800 fornisce 42Gbps di larghezza di banda del firewall e 9Gbps di threat prevention output. Entrambi supportano la connettività fino a 40GbE e dispongono di opzioni di storage SSD e Dual SSD in un chassis 1U.