Il Diritto Internazionale Umanitario? Ora è su App

Digital Ideators ha sviluppato due applicazioni per Croce Rossa Italiana di approfondimento giuridico internazionale

Digital Ideators, web agency di Pesaro specializzata nell’offerta di servizi digitali a 360°, ha sviluppato in collaborazione con la Commissione Nazionale DIU e l’Università di Roma Tre due strumenti gratuiti di formazione, analisi e ricerca in materia di Diritto Internazionale Umanitario.

Dando forma a un progetto di Croce Rossa Italiana, la giovane realtà ha immesso sulle piattaforme Google Play e iTunes Store due preziose app di approfondimento giuridico internazionale.

Il loro lancio – reso possibile dalla cooperazione sinergica di attori come le già citate Commissione Nazionale DIU (Diritto Internazionale Umanitario), la International Humanitarian Law Legacy Clinic dell’Università di Roma Tre e gli Istuttori DIU – è stato subito accompagnato dal supporto comunicativo di Croce Rossa Italiana. Al pari delle corrispettive associazioni di tutti gli altri Paesi, quest’ultima, infatti, ha il compito di diffondere i principi, i valori e le emanazioni del Diritto Internazionale Umanitario tra le Forze Armate e negli ambienti accademici.

Due app per una conoscenza a tutto campo
Le applicazioni firmate dal team di Digital Ideators coniugano la teoria e la pratica per garantire una conoscenza a tutto campo di quest’attuale e imprescindibile ramo del diritto. Il percorso formativo prende avvio con “International Humanitarian Law”, contenente i principali trattati di DIU e le norme consuetudinarie identificate dall’ICRC in 4 lingue (italiano, inglese, francese e spagnolo) e sottoposta a continuo aggiornamento, in ottemperanza alle modifiche o all’adozione di nuovi trattati.

Si prosegue poi con “Quiz DIU”, l’app finalizzata a testare l’apprendimento effettivo del DIU. Anche in questo caso, le domande sono soggette a continue implementazioni.

A completamento della preparazione, Digital Ideators ha sviluppato l’APP “Emblema CRI”, finalizzata alla conoscenza delle principali prerogative dell’Emblema e alla segnalazione di abusi o usi impropri.