Scanner: quello Plustek si comanda dal touch screen

Il nuovo scanner Plustek eScan A280 non necessita di alcun computer per essere utilizzato

Immaginate una digitalizzazione dei documenti più semplice e rapida, grazie a un ampio touch screen da cui è possibile gestire tutte le operazioni.

Non è una chimera ma realtà con eScan A280, il nuovo scanner di rete stand-alone dotato di connettività Ethernet e Wi-Fi annunciato da Plustek, intento a consentire una digitalizzazione e condivisione di documenti di ogni tipo e dimensione in pochi istanti.

Completamente autonomo e particolarmente pratico e semplice da utilizzare, questo nuovo scanner firmato Plustek può essere gestito tramite un ampio e pratico touch screen da sette pollici ed è in grado di digitalizzare i documenti più diversi, che possono poi venire salvati su memorie USB, cartelle condivise, servizi FTP oppure inviati via mail o verso servizi cloud, come ad esempio Box.com, Dropbox.com, Evernote e Google Drive.

Grazie al supporto del protocollo Microsoft SMB, i documenti digitalizzati possono essere salvati automaticamente anche in specifiche cartelle monitorate dai software per la gestione documentale, che si occuperanno di processarli. Gli amministratori dei gruppi di lavoro, ad esempio, potranno pre-configurare i pulsanti sul touch screen in modo che le scansioni effettuate da determinate persone o gruppi di lavoro vengano processate in modi diversi.

Il nuovo eScan, proposto a 649 euro già ivate, mette poi a disposizione numerosi connettori tra cui quelli per Microsoft SharePoint, OneDrive, Outlook.com, nonché FileDirector, InfoRouter, FileBound e tanti altri su richiesta. Ogni connettore consente di semplificare il processo di collegamento con la specifica applicazione, permettendo l’invio dei documenti senza la necessità di passare dal PC. Una volta registrate le proprie credenziali e la cartella di destinazione, non resterà altro che eseguire la scansione con un semplice tocco sul touch screen.