Aikom distribuisce i sistemi interfonici integrati di Commend

Studiati per la comunicazioni in situazioni critiche e di emergenza

Quanto è importante sentire ed essere sentiti, anche in viva voce, in situazioni di emergenza? I terminali interfonici del marchio austriaco Commend nascono proprio per garantire comunicazioni chiare e segnali di allarme tempestivi. La scelta di Aikom Technology di integrare nella propria offerta i prodotti Commend è nata dal confronto con chi opera sul mercato, i system integrator, che richiedono soluzioni integrate ad elevato livello di performance in applicazioni mission critical.

Commend offre un sistema di comunicazione intelligente ed affidabile per tutte le emergenze e situazioni critiche, adatto a vari ambiti applicativi: dalla building automation, ai trasporti, all’industria. I suoi sistemi interfonici si integrano perfettamente nei vari sistemi TVCC, radiomobili, sistemi di allarme e di gestione dei principali brand. I prodotti dell’azienda austriaca offrono da sempre una integrazione ideale con le radio Motorola Solutions, anch’esse distribuite da Aikom, che consente ai terminali interfonici autorizzati di accedere alle funzioni radiomobile digitali.

L’inserimento nella nostra offerta dei terminali Commend permette ai nostri clienti di poter rispondere con soluzioni di qualità ai più svariati ambiti applicativi dove una comunicazione efficiente di emergenza o di richiesta di intervento è necessaria: si pensi a ospedali, industrie, trasporti, stazioni ferroviarie, aeroporti, parcheggi, funivie, gallerie, aziende, università, ecc. – spiega Marco Baldi, Product Manager Area PMR per Aikom Technology -. Tuttavia, ogni installazione deve essere studiata attentamente per rispondere alle precise esigenze operative e di sicurezza del singolo settore operativo. Da oltre 40 anni, Commend fornisce un’ampia gamma di soluzioni certificate adatte a ogni possibile applicazione e ambiente. Crediamo che questa garanzia di affidabilità e qualità sia un elemento di valore per chi deve realizzare sistemi di comunicazione e sicurezza complessi.”