Da Personal Data un nuovo modo di lavorare per chi progetta

La workstation virtuale del system integrator bresciano del Gruppo Project è basata su Citrix, HPE e Nvidia GRID

Personal Data ha annunciato ufficialmente al mercato a disponibilità della soluzione di virtual desktop infrastructure basata su Citrix, Nvidia GRID e storage All Flash di HPE.

L’approccio tecnologico proposto dal system integrator bresciano del Gruppo Project permette la centralizzazione dei software CAD/PDM/PLM introducendo un nuovo modo di lavorare che consente alle aziende che si occupano di progettazione, ingegneria e impianti e che utilizzano in modo intensivo le workstation grafiche, di progettare da qualsiasi terminale, esattamente come se i software per la modellazione 3D e i relativi applicativi fossero installati localmente.

In questo modo è possibile incrementare nel tempo la potenza elaborativa garantendo continuità e semplicità di gestione grazie anche alla gestione dell’ambiente centralizzato VDI (virtual desktop infrastructure).

La vitualizzazione della workstation nell’ufficio tecnico consente:

  • di operare indistintamente dalla sede aziendale o da remoto con garanzia di flessibilità, alte prestazioni e totale sicurezza;
  • protegge la proprietà intellettuale dell’azienda;
  • essere indipendenti dalla workstation della stazione di lavoro CAD;
  • effettuare il backup dei dati centralizzato;
  • ridurre i tempi di caricamento e salvataggio dei progetti e ripristinare istantaneamente la progettazione a fronte di qualsiasi problema software o di anomalia delle workstation.

Il tutto utilizzando il software di virtualizzazione della workstation Virtual Desktop di Citrix, la virtualizzazione della scheda grafica installata su server certificati di Nvidia GRID e lo storage all-flash ad altissime prestazioni con garanzia di protezione dei dati e di business continuity grazie agli innovativi FlexPool, Insta Snap e IntegriCheck di HPE.

Come riferito in una nota ufficiale da Giuliano Tonolli, direttore commerciale e amministratore di Personal Data: «Virtualizzare una workstation vuol dire centralizzare le varie attività in un’unica postazione ma soprattutto, significa collaborazione semplificata, scalabilità, sicurezza e aumento delle performance. Come qualsiasi infrastruttura virtualizzata, è significativo anche il conseguente risparmio sul conto economico: dopo l’investimento importante iniziale i costi di implementazione, gestione e di manutenzione saranno ridotti in modo notevole».