RS Components: nuovi moduli LoRa per applicazioni IoT

Le serie LAMBDA62 e LAMBDA80 dei moduli LoRa di RF Solutions sono ora distribuite da RS nelle regioni EMEA e Asia Pacifico

Sono due le nuove serie di moduli RF da RF Solutions per le applicazioni Low Power Wide Area network (LPWAN) di LoRa nell’Internet of Things presentate da RS Components, distributore globale di prodotti di elettronica, automazione e manutenzione.

La serie LAMBDA62

La serie LAMBDA62 opera nella banda di frequenza 868/915 MHz e fornisce una potenza di uscita RF di +22 dBm, che rappresenta un aumento di +2 dBm rispetto ai dispositivi esistenti.

I moduli offrono inoltre un’offerta di ricevitori sempre più sensibile pari a -148 dBm rispetto ai precedenti -137 dBm.

Un’altra caratteristica chiave è il consumo di corrente dei moduli pari a 4,6 mA in modalità LoRa transceive rispetto ai 10 mA offerti dalle unità di generazione precedente.

È importante sottolineare che, oltre a fornire prestazioni migliori, i moduli LAMBDA62 sono ora disponibili ad un prezzo più competitivo rispetto ai dispositivi esistenti.

Questo dovrebbe renderli estremamente interessanti per i nuovi progetti, nonché per le revisioni o gli aggiornamenti di progetti esistenti, in quanto i nuovi moduli offrono la stessa piedinatura.

La serie LAMBDA80

RS distribuisce anche la serie di moduli LoRa LAMBDA80, che si basa sul chipset Semtech SX1280 recentemente rilasciato, progettato per il funzionamento a 2,4 GHz.

Il ricetrasmettitore SX1280 offre una comunicazione a raggio ultra-lungo nella banda di frequenza più alta, con una maggiore resilienza alle forti interferenze, oltre al minimo consumo di corrente.

Questa serie fornisce una larghezza di banda, o velocità di trasmissione dati, molto più elevata rispetto alle versioni 868/915 MHz, aprendo così nuove opportunità applicative, traendo vantaggio da portata e velocità di trasmissione dati più elevate.

Inoltre, l’uso della banda a 2,4 GHz fa sì che il modulo possa essere distribuito in tutto il mondo.

Disponibile in pacchetti SMT e DIP, la serie LAMBDA80 integra un cristallo oscillatore, una rete di adattamento dell’impedenza e un layout che fornisce una semplice interfaccia digitale e un collegamento diretto dell’antenna. La programmazione dei moduli può essere effettuata tramite l’interfaccia SPI.