Stop al supporto ufficiale di Windows 7 e Office 2010

L‘offerta di aggiornamento di Relicense AG consente di risparmiare il 70% dei costi

Windows 7 e Office 2010 hanno ormai i giorni contati: la scadenza ufficiale per il supporto e per la disponibilità di aggiornamenti è prevista il 14 gennaio 2020 per Windows 7 e il 13 ottobre 2020 per Office 2010.

Sebbene Microsoft abbia già confermato la proroga della disponibilità del supporto e degli aggiornamenti anche oltre le date di scadenza (e fino al 2023) per entrambi i prodotti, si tratta di un’opzione disponibile a pagamento.

Relicense, azienda tedesca specializzata nella compravendita di licenze software di seconda mano, offre attualmente una suite di licenze Microsoft di seconda mano per le aziende che vogliono vedersi garantito il funzionamento produttivo e la sicurezza dei loro dati anche oltre il 2020 e sono alla ricerca di una soluzione più economica ed efficace possibile. Professional Desktop Upgrade è la soluzione adatta, perché consente alle aziende di risparmiare fino al 70% del costo delle nuove licenze.

Le implicazioni della scadenza del supporto ai sistemi operativi

Con una quota di mercato del 35% circa, Windows 7 è ancora uno dei sistemi operativi più diffusi nelle aziende. Il motivo principale è legato all’utilizzo di vecchi software: molte delle applicazioni installate potrebbero non funzionare in modo fluido con il passaggio a Windows 8 o 10. Tuttavia, la fine ufficiale del supporto per Windows 7 il 14.1.2020, che può essere estesa solo a costi considerevoli, richiede un’importante azione.

Con la scadenza del supporto, nonché della sicurezza e degli aggiornamenti funzionali, non solo la produttività viene messa a repentaglio, ma anche i dati aziendali riservati sono a rischio, poiché Windows 7 non riceverà più gli aggiornamenti e gli strumenti per opporsi a nuovi attacchi. Al termine del supporto Microsoft, non saranno più disponibili supporto tecnico o correzioni di sicurezza per le vulnerabilità rilevate.

Lo stesso vale per le licenze Office: il 13 ottobre 2020 termina il supporto ufficiale per Microsoft Office 2010.

La soluzione: aggiornamento desktop sicuro e conforme alla legge grazie alle licenze di seconda mano

È chiaro che un aggiornamento a livello aziendale dei sistemi operativi e delle suite per Office, per quanto inevitabile, rimanga dispendioso in termini di tempo e denaro.

Grazie all’aggiornamento di Relicense Professional Desktop, una versione di seconda mano legalmente conforme di Microsoft Professional Desktop 2016, le aziende possono risparmiare circa il 70%.

L’upgrade è un’alternativa interessante alle nuove costose licenze e contiene i seguenti componenti:

• Aggiornamento di Windows 10 Professional LTSB 2016 per dispositivo
• Microsoft Office Professional Plus 2016 per dispositivo
• Microsoft Core CAL Suite 2016 per utente (che include)
– CAL per Microsoft Windows Server 2016
– CAL Exchange Standard 2016 di Microsoft Exchange Server
– CAL SharePoint Standard 2016 di Microsoft SharePoint Server
– CAL Skype standard 2015 per Microsoft Skype For Business Server
– Microsoft System Center Configuration Manager

Con Professional Desktop Upgrade di Relicense, le aziende ottengono la piena funzionalità di una moderna workstation Microsoft, il supporto garantito del produttore fino al 2025 e i diritti di accesso completi a Microsoft Server 2016, il tutto a meno di 35€ per licenza all’anno, grazie alle CAL incluse.

Conformità legale garantita

La conformità legale delle licenze Windows 10 e Office 2016 usate è garantita da Relicense e dotata di documentazione completa. Ciò consente alle aziende di tracciare il percorso della licenza acquistata in modo sicuro e legale. Inoltre, Relicense riporta a Microsoft ogni licenza acquistata ed è supportata nell’analisi di tutti gli acquisti e nella rendicontazione delle transazioni da parte della società di revisione Deloitte.

L’offerta è disponibile fino al 30 settembre 2019 e valida fino ad esaurimento scorte.