Canon incontra le community al Future Book Forum

Oggi e domani, a Monaco, in Germania, Canon Europe apre l’evento annuale dedicato al mondo dell’editoria

Le community come opportunità di crescita e innovazione per il mondo dell’editoria. Se ne parla a Monaco, in Germania, dove oggi e domani si svolgerà una nuova edizione del Future Book Forum, evento annuale organizzato da Canon Europe e dedicato al mondo dell’editoria.

Per i più importanti editori, stampatori e distributori di libri il tema dell’evento di quest’anno sarà “Crescere con le community” e l’obiettivo sarà quello di esplorare nuove opportunità per editori e stampatori grazie alla creazione e promozione delle community fra i lettori.

Quali opportunità di crescita dal mercato digitale

Giunto alla settima edizione, il Future Book Forum è un grande evento di due giorni organizzato da Canon Europe che, ogni anno, vede la partecipazione di operatori del settore dell’editoria di tutto il mondo. L’obiettivo è offrire loro nuovi spunti per cogliere le opportunità di crescita offerte dal mercato digitale. Canon, grazie al supporto di ospiti internazionali, si propone di esplorare nuove modalità per implementare con successo le più recenti tecnologie, supportando lo sviluppo del settore dell’editoria.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Peter Wolff, Vice President, Production Printing Products (PPP), EMEA Commercial Printing di Canon Europe: «Dal 2013 ci impegniamo attivamente nella creazione di una community di professionisti del settore dell’editoria che hanno la stessa visione e le stesse idee. Ciò che ci unisce è la volontà di innovare e plasmare un futuro promettente per il settore in un mondo in cui le richieste dei consumatori e i contenuti sono sempre più mutevoli e variegati. Il Future Book Forum è diventato un’importante piattaforma di discussione dei futuri modelli di business, del cambiamento delle esigenze dei consumatori, della ridefinizione dei formati dei contenuti, del ruolo dei dati nel migliorare il customer journey e della necessità di collaborazione e automazione per il successo futuro dell’ecosistema editoriale».

Quest’anno, esponenti di spicco dell’editoria e vari fornitori di contenuti condivideranno storie e casi di studio innovativi sui vantaggi derivanti dalla creazione di community di consumatori e sulle relative opportunità economiche.

Tra i relatori, Mark Allin, ex CEO di John Wiley & Sons; Verónica Reyero Meal, specialista dell’intuizione umana di Antropologia 2.0; Sara Domville, Chief Revenue Officer dell’hub di cucina casalinga America’s Test Kitchen; Ben Johnson, Head of Communities presso Springer Nature, e Charles Tide, CEO di Zapnito, specialista nella creazione di piattaforme per l’interazione fra utenti.

Il Future Book Forum è moderato dall’autore e consulente aziendale Peter Fisk, grande sostenitore del potere che ricoprono le community nel ridefinire il legame tra brand e consumatori per alimentare la crescita del settore.

I partecipanti avranno modo di ascoltare Leanne McNulty, membro dell’organizzazione no profit Room to Read, il cui scopo primario è migliorare la vita di milioni di bambini che vivono in comunità a basso reddito, con particolare attenzione all’alfabetizzazione e alla parità di genere nell’istruzione. Dal 2017, tramite l’associazione, i partecipanti del Future Book Forum hanno fornito migliaia di libri gratuiti ai Paesi in via di sviluppo.

Condividere competenze per una rapida crescita

Il Future Book Forum incoraggia i partecipanti a prender parte ai seminari di gruppo di Growth Accelerator. Un modo per condividere e discutere insieme idee e competenze.

Il secondo giorno del Future Book Forum, dedicato ad attività pratiche, sarà coordinato da Sven Fund di fullstopp, moderatore dell’evento dal 2017. Promotore dell’automazione sistematica e della gestione dei processi nel settore editoriale, Sven radunerà editori e produttori di libri per spiegare come integrare pratiche innovative nel loro business.

I partecipanti avranno inoltre l’occasione di ascoltare gli interventi dei rappresentanti dell’editore Thames & Hudson e del produttore di libri on demand Severn Print (Regno Unito) che spiegheranno come un modello di business di crowdfunding, combinato con soluzioni di stampa digitale, possa generare opportunità di crescita per editori e stampatori. L’editore scolastico Compendio Bildungsmedien coadiuvato dalla tipografa svizzera per libri digitali Edubook mostrerà come la stampa digitale stia aprendo la strada al processo di individualizzazione dei percorsi di apprendimento, mettendo in moto la trasformazione delle offerte educative.

Le sessioni delle tavole rotonde daranno ai partecipanti la possibilità di esplorare diversi argomenti sulla tecnologia e l’innovazione aziendale insieme a fornitori di soluzioni indipendenti, esperti e utenti tecnologici.

Tra le tematiche chiave:

Il modello di business editoriale “Smart Books”

Come le community stimolano la crescita aumentando il coinvolgimento dei lettori

Il ruolo svolto dall’analisi dei dati e dall’intelligenza artificiale nel miglioramento dei processi aziendali

Come gli ultimi metodi di produzione editoriale possono sviluppare prodotti e servizi innovativi

Entrambi i giorni del Future Book Forum 2019 si concluderanno con un contributo dal mondo dello sport: un keynote speech su come la tecnologia innovativa può supportare un business incentrato sui fan.

Tra i relatori Fernando Piquer, fondatore e CEO di Movistar Riders.

Nel corso dell’evento partecipanti potranno inoltre sperimentare dal vivo una serie di flussi di lavoro di produzione di libri digitali. ProStream 1000 e ColorStream 6000 Chroma (stampanti a getto d’inchiostro ad alimentazione continua), la serie VarioPrint (getto d’inchiostro a foglio singolo), e le soluzioni imagePRESS C10000VP e VarioPrint 6000 TITAN (toner) sono solo alcuni tra gli innovativi sistemi per la stampa digitale di Canon in mostra durante l’evento. Tutte queste stampanti sono integrate con le tecnologie di finitura Hunkeler, Tecnau, Horizon, SDD e CP Bourg: verranno esposti diversi scenari di produzione end-to-end.