Realizzata lo scorso 29 novembre la prima chiamata con lo smartphone 5G di OPPO alimentato dal sistema Qualcomm utilizzando le reti commerciali 5G di Swisscom e di Telstra insieme alla tecnologia Ericsson

OPPO, da sempre impegnato nel veicolare la commercializzazione internazionale del 5G, ha effettuato la prima trasmissione dati con la tecnologia DSS (Dynamic Spectrum Sharing) dell’industria, utilizzando il suo smartphone 5G, il primo abilitato al DSS, grazie a una collaborazione con Ericsson, Qualcomm Technologies, Swisscom e Telstra.

OPPO è anche diventato il primo marchio di smart device al mondo a supportare la DSS. Questo segna una pietra miliare nel percorso che renderà la tecnologia DSS una realtà commerciale. La tecnologia DSS permette agli operatori di sfruttare gli spettri e le reti di frequenza 4G e 5G esistenti accelerando l’implementazione globale dei servizi 5G e portare l’esperienza del 5G su una scala più ampia.

La chiamata realizzata lo scorso 29 novembre, è stata effettuata con lo smartphone 5G di OPPO alimentato dal sistema Qualcomm Snapdragon X55 5G Modem-RF System, connettendo Berna, in Svizzera, con la Costa d’Oro, in Australia, utilizzando le reti commerciali 5G di Swisscom e di Telstra insieme alla tecnologia Ericsson Spectrum Sharing (ESS). Il tutto è stato ottenuto usando la condivisione dello spettro con una banda 3GPP Frequency Division Duplex (FDD). Questo sancisce anche il primo successo per l’OPPO Ericsson 5G Joint Lab. Rispetto al 4G, la rete 5G offre elevata velocità e bassa latenza, aumentando la qualità del video e riducendo significativamente la latenza per creare un’esperienza di videochiamata 5G eccezionale per gli utenti.

Come riferito in una nota ufficiale da Andy Wu, Vicepresidente e President of Software Engineering Business Unit di OPPO: «In qualità di azienda leader nella tecnologia mondiale, OPPO lavora proattivamente per accelerare la commercializzazione su larga scala del 5G. La nostra collaborazione con Ericsson, Qualcomm, Swisscom e Telstra per facilitare l’uso commerciale della tecnologia del Dynamic Spectrum Sharing (DSS) è parte del nostro profondo impegno nell’era del 5G. OPPO prevede di lanciare degli smartphone 5G che supportino il DSS nel prossimo anno, così da assicurare una connessione 5G più stabile, continua e veloce, per offrire una miglior user experience».

Per Fredrik Jejdling, Executive Vice President e Head of Networks di Ericsson: «Questo primato nel settore evidenzia il valore che Ericsson Spectrum Sharing ha per i fornitori di servizi di comunicazione che implementano e accelerano il 5G. Con questo traguardo raggiunto insieme ai nostri partner dell’ecosistema 5G OPPO, Qualcomm Technologies e i clienti Swisscom e Telstra, abbiamo dimostrato che la nostra soluzione, unica nel suo genere, non solo consentirà ai fornitori di servizi di riutilizzare le loro risorse dello spettro 4G per il 5G, ma che supporterà anche tutti i dispositivi 5G. È il modo più economicamente fattibile per lanciare il 5G su bande esistenti, consentendo la copertura a livello nazionale e contribuendo a renderlo accessibile in tutto il mondo».

A sua volta, Enrico Salvatori, Senior Vice President e President di Qualcomm EMEA, ha dichiarato: «La copertura è la prossima killer app per il 5G e questo è un altro significativo traguardo e un passo in avanti verso una copertura totale con il 5G. Il Dynamic Spectrum Sharing porterà vantaggi chiave a operatori e consumatori a livello globale e il sistema Snapdragon X55 5G -RF è una soluzione completa progettata per consentire agli OEM di sviluppare rapidamente dispositivi multimodali 5G per una nuova era di esperienze connesse».

Secondo Christoph Aeschlimann, membro dell’Executive Board e Head of IT nella sezione Network & Infrastructure di Swisscom: «Siamo soddisfatti di aver raggiunto un altro traguardo per il 5G con i nostri partner. La prima telefonata internazionale end-to-end con l’Ericsson Dynamic Spectrum è il prossimo passo nel nostro viaggio con il 5G. Ciò è stato possibile solo con un team di provider, venditori, chipset e produttori di smartphone di grande esperienza e con una comprovata conoscenza del 5G».

Per Channa Seneviratne, Network and Engineering Infrastructure Executive in Telstra: «Quest’ultima collaborazione dei partner del settore sta aprendo la strada un roll-out più rapido del 5G utilizzando uno spettro di frequenze esistente che soddisfi le esigenze dei clienti del 4G e del 5G contemporaneamente. Questa implementazione collettiva è un altro grande esempio innovativo di come la tecnologia 5G continui a progredire rapidamente e in Telstra siamo lieti di portare questa recente tecnologia prima agli australiani».

OPPO continuerà a collaborare con i principali partner del settore per accelerare il lancio del 5G a livello globale, offrendo esperienze di 5G a un numero maggiore di consumatori in tutto il mondo.