Kioxia, prestazioni nelle applicazioni cloud e aziendali al top

La società è la prima a fornire unità allo stato solido PCIe 4.0, che raddoppiano le prestazioni dei sistemi client, server e archiviazione

Kioxia, rebranding di Toshiba Memory, ha annunciato la fornitura di unità allo stato solido PCI Express 4.0.

Quest’ultime sono concepite per consentire il raddoppio delle prestazioni dei sistemi client, server e archiviazione, portando le velocità fino a 16,0GT/s per prestazioni nelle applicazioni cloud e aziendali a livelli finora inimmaginabili.

Da qui l’annuncio di Kioxia Europe della spedizione ai clienti della propria linea di unità a stato solido (SSD) di tipo NVMeTM PCIe 4.0 per applicazioni aziendali e centro dati.

Kioxia prima al lancio, prima alle consegne

Come riferito in una nota ufficiale da Paul Rowan, VP SSD Marketing & Engineering presso Kioxia Europe: «In qualità di leader affermato nello sviluppo di SSD NVMe Express PCIe 4.0, Kioxia continua a spingere i limiti delle prestazioni delle memorie flash. Siamo stati la prima società a presentare pubblicamente SSD di tipo PCIe 4.0, e ora siamo i primi ad avviare le consegne di queste unità di nuova generazione».

Dotati di doppia porta per alta disponibilità, i dispositivi della serie CM6 di SSD PCIe 4.0, Gen4 a 4 canali (o a 2 canali a doppia porta) e di SSD NVMe 1.4 Enterprise offrono prestazioni di lettura/scrittura sequenziale fino a 6,9 GB/s e casuale fino a 1,4 milioni di IOPS rispettivamente.

Si tratta di miglioramenti fino a un fattore 2 rispetto ai dispositivi PCIe 3.0 di generazione precedente e di velocità 12 volte superiori rispetto alle tipiche unità SATA.

Progettati per applicazioni e usi aziendali, che includono calcolo ad alte prestazioni, intelligenza artificiale, livelli di caching, trading finanziario e analisi dei dati, i dispositivi della serie CM6 sono disponibili con capacità fino a 30,72TB.

Serie CD6 di SSD NVMe per Data Center

Le unità SSD PCIe 4.0, Gen4 4lane e NVMe 1.4 per data center della serie CD6 di Kioxia sono dotate di singola porta per server e destinate ai centri dati su iperscala e ad applicazioni di carattere generale quali database, ambienti cloud/container, server Web e streaming multimediale.

La serie di SSD CD6 sarà disponibile con capacità fino a 15,36TB, con una velocità effettiva fino a 6,2 GB/s e prestazioni di accesso casuale pari a 1,0 milioni di IOPS.

Entrambe le serie CM6 e CD6 prevedono una linea di dispositivi che garantiscono 1 scrittura completa giornaliera (DWPD, Drive Write per Day) e 3 DWPD e includono una vasta gamma di opzioni di sicurezza/crittografia.

Inoltre, i nuovi SSD hanno superato con successo i requisiti di conformità del PCI-SIG Workshop e figurano nella lista degli integratori UNH-IOL per la compatibilità con i dispositivi NVMe 1.4.