Pocketalk si aggiunge alla gamma di dispositivi smart abilitati alla V-Sim

Il dispositivo portatile Pocketalk W per la traduzione vocale simultanea è connesso alla rete Vodafone IoT a un costo mensile fisso e vantaggioso

Pocketalk ha annunciato la partnership con Vodafone Group grazie alla quale il suo dispositivo di traduzione simultanea verrà dotato di V-Sim, la Vodafone smart SIM card.

Dalla fine di questo mese, il modello Pocketalk W, dispositivo portatile per la traduzione vocale simultanea dotato di AI, sarà disponibile sul sito V by Vodafone e sui canali di e-commerce di Pocketalk con V-Sim inclusa che garantisce una connessione rapida e senza soluzione di continuità alla rete Vodafone Internet of Things a un costo mensile fisso e vantaggioso.

Con l’obiettivo di abbattere le barriere linguistiche in tutto il mondo e collegare meglio le persone, Pocketalk si aggiunge alla gamma di dispositivi smart abilitati alla V-Sim, e può ora essere utilizzato in oltre 90 paesi nel mondo senza costi aggiuntivi.

Come riferito in una nota ufficiale da Tomoaki Kojima, CEO di Sourcenext: «Pocketalk, sviluppato da Sourcenext, è costantemente alla ricerca di opportunità per facilitare le conversazioni. La nostra missione è di migliorare il modo in cui le persone comunicano. Pocketalk rimuove le barriere linguistiche e consente agli utenti di sostenere conversazioni bidirezionali reali e naturali in 74 lingue diverse».

Per David Tirado Blanco, Global Head of Growth Consumer IoT, V by Vodafone: «Siamo lieti di collaborare con Sourcenext e di poter offrire una connettività senza pari agli utenti dell’innovativo Pocketalk grazie alla nostra smart global SIM card, la V-Sim by Vodafone. Pocketalk facilita la comunicazione tra le persone in tutto il mondo e ora, grazie alla V-Sim, gli utenti possono godere di una configurazione digitale senza soluzione di continuità attraverso l’app V by Vodafone e tariffe e roaming validi in oltre 90 Paesi. Rimanere connessi non è mai stato così facile».