Home entertainment: come trascorrere il tempo libero in casa

Grazie alla tecnologia, l’intrattenimento casalingo si compone di servizi in streaming, gaming, giochi online e video on demand. Ecco alcuni consigli

Le nuove tecnologie offrono opportunità fino a pochi anni fa inimmaginabili: lavorare, mantenersi in contatto con amici e parenti, effettuare videoconferenze con i colleghi e persino seguire le lezioni scolastiche e universitarie, il tutto da casa. Ma le possibilità non finiscono qui grazie all’home entertainment: le connessioni a banda larga e l’utilizzo di smartphone, console, PC, tablet e Smart TV hanno ampliato ulteriormente le possibilità connesse all’intrattenimento casalingo, con servizi in streaming, giochi online e molto altro ancora. E, in un periodo storico particolare come quello che stiamo vivendo ora, diviene pressoché essenziale sfruttare al massimo queste piattaforme, per superare l’isolamento necessario al fine di contrastare il nuovo Coronavirus. Vediamo dunque quali strumenti utilizzare per trascorrere il tempo libero in casa.

Gaming

I videogiochi rappresentano da sempre una grande fonte d’intrattenimento per bambini, ragazzi e adulti di ogni età, grazie all’ampia varietà di generi disponibili sul mercato. Dagli action agli sportivi, vi è letteralmente l’imbarazzo della scelta. I giocatori, inoltre, hanno la possibilità di connettersi a Internet per sfidare i propri amici, senza spostarsi da casa. Senza dubbio un modo per sentire i propri cari più vicini in un momento così difficile. Console e giochi per l’home entertainment possono essere facilmente acquistati su Amazon, che propone spesso interessanti offerte, oppure presso i negozi di elettronica specializzata, come Mediaworld e Unieuro, che dispongono a loro volta di e-commerce di facile fruizione. Su smartphone sono disponibili numerosi giochi gratuiti, da Fortnite a Candy Crush. Gli appassionati di roulette, blackjack e poker possono invece visitare il casinò online Betway, per avere a propria disposizione centinaia di opzioni, dalle slot machine al live casinò: con questa opzione infatti, la piattaforma offre agli utenti la possibilità di giocare con croupier dal vivo e avversari in carne ossa tramite un collegamento in streaming, per ricalcare l’esperienza di un tradizionale casinò “fisico”. Su PC sono poi disponibili migliaia di titoli di successo tramite la piattaforma Steam, che permette di acquistare le ultime uscite, dall’apprezzatissimo e pluripremiato PlayerUnknown’s Battlegrounds a Sekiro: Shadows Die Twice, senza dimenticare gli strategici e simulativi come Civilization VI o Football Manager. Non possiamo poi non menzionare Dota 2, gioco per Windows, Linux e OS X che ha letteralmente preso d’assalto il mondo del gaming: oltre ai numerosi tornei internazionali, sui quali vengono inoltre fornite possibilità di scommessa, il titolo ha dato vita a tutta una serie di gadget e oggetti di merchandising disponibili su VALVE che spopolano tra gli appassionati, che possono non solo acquistare portachiavi spille, tazze e tappetini per mouse, ma possono ora anche indossare felpe e maglie raffiguranti i propri personaggi preferiti.

home enterteinment gaming
IMAGE SOURCE: pexels.com

Musica in streaming

Al giorno d’oggi, esistono decine di piattaforme streaming dedicate all’intrattenimento casalingo. Spotify, ad esempio, permette di ascoltare milioni di brani musicali sulle proprie casse al modico prezzo di 9,99 € al mese, tariffa che garantisce l’accesso all’abbonamento Premium. Questa formula offre la possibilità di scaricare la musica e ascoltarla anche in assenza di connessione, elimina del tutto le interruzioni pubblicitarie e consente di riprodurre i propri brani preferiti senza alcuna limitazione. Gli studenti, inoltre, godono di una tariffa scontata al prezzo di 4,99 € al mese. I membri di una stessa famiglia possono invece sottoscrivere il piano Spotify Family che, al costo di 14,99 € al mese, permette di gestire fino a sei dispositivi diversi con un’unica tariffa. In alternativa, è sempre disponibile il piano Free, seppur con diverse limitazioni legate al numero di skip tra un brano e l’altro e, in particolar modo, la presenza di pubblicità durante la riproduzione dei brani. Un servizio simile per l’home entertainment è offerto da YouTube Music, che comprende l’intera libreria musicale presente sull’omonima piattaforma video, nonché da Deezer, Apple Music e Amazon Music. Il prezzo del piano premium si attesta generalmente sui 9,99 €, con alcune differenze di pochi euro. All’utente, ovviamente, la piena discrezionalità riguardo alla piattaforma da utilizzare.

Video on-demand

Oltre allo streaming musicale, troviamo sul web diverse piattaforme dedicate alla trasmissione e riproduzione di contenuti video, facilmente fruibili con una connessione a banda larga. Tra queste primeggia Netflix, leader in Italia per quanto riguarda la fruizione di film e serie TV on-demand. Il servizio è al giorno d’oggi disponibile sulla maggior parte delle Smart TV, nonché su console di gioco, computer, tablet e smartphone. La piattaforma è inoltre facilmente accessibile tramite l’apposito sito web, con contenuti che spaziano dalle produzioni originali alle opere d’autore; il tutto disponibile a partire da 7,99 € al mese. Anche Amazon offre un servizio simile, con Prime Video: in questo caso però, il costo dell’abbonamento è incluso con Prime, al costo di 3,99 € al mese o 36 € all’anno. Gli studenti universitari sono ancora una volta avvantaggiati: per loro, il costo dell’abbonamento annuale è pari a soli 18 €. Disponibile inoltre Now TV, piattaforma streaming di Sky che include Intrattenimento, Serie TV, Cinema e Sport. In questo caso però, il prezzo del servizio varia a seconda del pacchetto che si intende acquistare: per un’offerta completa, si spendono oltre 20 € al mese.

video on demand
IMAGE SOURCE: pexels.com

Al giorno d’oggi, l’home entertainment rappresenta una grande risorsa nelle mani degli appassionati di hi-tech, e non solo. Grazie alle nuove tecnologie, passare un sabato sera a casa non è più così noioso, anzi: spesso, i legami all’interno della famiglia si rafforzano grazie a queste attività e, specie in un periodo particolare come quello che stiamo vivendo ora, permettono di staccare, almeno temporaneamente, dalla realtà.