Sistemi di videoconferenza: quello che usi che Informativa sulla privacy ha?

Di seguito una nota da Lifesize sugli aspetti di Privacy da tenere in considerazione per i sistemi di videoconferenza

In un momento di crescita senza precedenti dell’utilizzo delle piattaforme di videoconferenza e a seguito delle recenti criticità emerse in merito alla privacy degli utenti, Lifesize, azienda impegnata su scala globale nell’innovazione di soluzioni di collaborazione video per migliorare la produttività aziendale, ribadisce il suo impegno per tutelare la privacy dei dati con una policy di livello enterprise.

Il costante impegno della società sul tema della privacy è ben esplicitato nell’Informativa sulla privacy di Lifesize:

  • Lifesize non cede informazioni su clienti o utenti a società non affiliate. Le informazioni personali possono essere condivise con terze parti che lavorano o supportano Lifesize nel provisioning di prodotti e servizi, come distributori, rivenditori, spedizionieri e fornitori di servizi.
  • Lifesize implementa la crittografia end-to-end per qualsiasi chiamata point-to-point quando si utilizzano hardware o software Lifesize. Questa crittografia è sempre abilitata e non può mai essere disabilitata.
  • Lifesize memorizza le informazioni personali solo per il tempo necessario a fornire servizi ai propri clienti.
  • Prima di divulgare informazioni personali per motivi diversi da quelli descritti nella policy, Lifesize richiede il consenso tramite e-mail, click-through o consentendo al cliente di recedere laddove consentito dalla legge.
  • Lifesize ritiene responsabili i propri fornitori per la conformità alla legge e rivede regolarmente le loro dichiarazioni, certificazioni e registrazioni relative alla privacy e alla sicurezza dei dati.
  • Per garantire che le informazioni personali degli utenti rimangano riservate e sicure, ogni dipendente di Lifesize è tenuto a completare la formazione obbligatoria sulla sicurezza dei dati e sulla privacy.
  • Lifesize implementa una serie di misure tecniche e organizzative standard del settore per proteggere le informazioni personali da accesso, uso, perdita o divulgazione non autorizzati.
  • Lifesize segue le normative federali e internazionali sulla privacy dei dati, tra cui il General Data Protection Regulation (GDPR) e il California Consumer Privacy Act (CCPA).

Come riferito in una nota ufficiale da Craig Malloy, CEO di Lifesize e Serenova: «La privacy e la sicurezza sono le basi su cui si fonda l’offerta di Lifesize per le videoconferenze di livello aziendale. Le organizzazioni di tutto il mondo si affidano a noi per la loro comunicazione, anche in caso di dati sensibili: la fiducia sarebbe a rischio se non trattassimo con il massimo rispetto e serietà la privacy dei nostri clienti. Il nostro unico obiettivo come azienda è quello di fornire valore al cliente attraverso le nostre soluzioni».