Sicurezza nei casinò online: cosa sono le sigle ADM e AAMS

Sicurezza nei casino online è diventata ormai una discriminante per decidere dove giocare. In questa direzione le sigle ADM e AAMS possono aiutare

Sono davvero tanti i settori che negli ultimi anni hanno subito una crescita, progressiva o esponenziale, ma tutti legati al mondo virtuale: della seconda categoria fa di certo parte il gambling online, una nuova modalità di trascorrere il tempo per gli appassionati del gioco. Le scommesse digitali stanno infatti spopolando in tutto il mondo, e così anche in Italia. Ma perché? Questi casinò online offrono una serie di vantaggi incredibili dal punto di vista della comodità, che non possono essere eguagliati dai più classici luoghi di gioco fisico. Quel che però molto spesso gli utenti si dimenticano è l’elemento chiave, che dovrebbe invece essere messo al primo posto ogni volta che pratichiamo qualche attività sul web: la sicurezza. Come scegliere quindi il sito su cui scommettere?

Il logo AAMS

Purtroppo le controindicazioni sono presenti in maniera estremamente marcata anche in questo settore: con l’aumento esponenziale dell’utenza e del traffico online, sono di conseguenza aumentati anche i tentativi di furto. Non controllare la sicurezza e la legalità della piattaforma alla quale ci stiamo approcciando potrebbe rivelarsi un errore fatale, in quanto questo tipo di siti necessita del caricamento di dati sensibili e personali.

Ecco alcuni consigli per accertarci della sicurezza fornita dal sito che consultiamo: le sigle ADM ed AAMS. Ma di cosa si tratta? In sostanza, una è quella che potremmo definire l’evoluzione dell’altra. Cominciamo quindi con la sigla AAMS. Questa fa riferimento ad un organo che è parte dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato – e in particolare all’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato – e che è incaricato proprio di regolamentare e controllare il gioco in rete.

Di conseguenza, qualsiasi casinò online che voglia operare in Italia deve essere analizzato e regolarmente riconosciuto da questo organo, proprio come casinosicurionline.net. Nel caso in cui la piattaforma superi questo test, le viene rilasciato un apposito marchio chiamato proprio logo AAMS, che verrà logicamente esposto nella pagina principale del sito. La presenza di questo logo accompagnato dallo specifico numero di licenza del sito rappresenta una certificazione determinante per la nostra ricerca.

Non è però finita qui, perché per avere un controllo incrociato potremo anche consultare direttamente il sito AAMS: al suo interno è infatti presente un elenco, con nominativi ed indirizzi online, di tutti i siti che in Italia possiedono una regolare licenza per operare. Insomma, il marchio AAMS è davvero una prova del nove.

L’introduzione della sigla ADM

E per quanto riguarda la sigla ADM? Questa come abbiamo detto può essere considerata a tutti gli effetti il successore della sigla AAMS. Essa è andata a subentrare alla precedente negli ultimi anni, e precisamente a partire dal 2012. In questo caso fa riferimento all’acronico Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ovverosia un ente che gestisce le attività di gioco d’azzardo e che lavora alle dipendenze del Ministero dell’Economia.

Insomma, si è modificata negli anni la forma ma non la sostanza: anche questa sigla fa infatti riferimento a tutti quei casinò che hanno una regolare concessione entro i confini italiani e va a certificarne quindi la sicurezza, proprio come faceva il marchio AAMS. Il processo di rinnovamento dei loghi è però graduale, dunque non dovremo stupirci se nelle homepage dei vari siti troveremo ancora il logo di cui abbiamo parlato in precedenza e non quest’ultimo.

Ad ogni modo, per completezza è chiarezza, è bene specificare che il logo attuale – quello dell’ADM – è piuttosto semplice da riconoscere poiché riproduce un piccolo timone con i colori della bandiera italiana e ovviamente l’immancabile sigla. È molto simile dunque a quello precedente. Molto spesso è possibile trovarlo al fondo della pagina principale, e non immediatamente quando effettuiamo l’accesso: in ogni caso deve essere esposto e ben rintracciabile sulla homepage.