Plustek annuncia SmartZone Document Extraction Toolkit

Grazie a questo nuovo software di Plustek e a uno specifico kit di sviluppo, VAR e System Integrator avranno modo di creare e mettere a punto soluzioni personalizzate per l’estrazione dei dati da documenti cartacei di ogni tipo sfruttando l’immenso potenziale dell’AI

Plustek, produttore di soluzioni per l’imaging professionale e per l’ufficio, lancia SmartZone Document Extration Toolkit, un software che, sfruttando le reti neurali e le tecnologie di deep learning, consente a System Integrator e VAR di realizzare con facilità soluzioni per l’estrazione dei dati di qualsiasi tipo da documenti strutturati, semi-strutturati e non strutturati.

Sviluppato internamente da Plustek, SmartZone sfrutta le tecnologie di AI e di acquisizione dati cognitiva per consentire, in abbinamento ai propri scanner professionali, di processare in modo rapido, sicuro e accurato differenti tipologie di documenti e modelli personalizzati come, ad esempio, copie commissione, ordini, fatture, documenti di trasporto, contratti e certificati.

L’estrazione dei dati dai documenti cartacei consente alle più diverse organizzazioni di disporre in modo automatico delle informazioni in essi contenute, che potranno successivamente essere inserite con facilità all’interno dei flussi di lavoro, a tutto vantaggio della produttività e dell’efficienza.

Sia che si tratti di testi, dati multilinea, codici a barre o firme, tutto può essere configurato e personalizzato in modo semplice, rapido e senza la necessità di specifiche competenze. La presenza delle SDK, inoltre, permette agli sviluppatori di mettere a punto rapidamente soluzioni e integrazioni in grado semplificare e rendere ancora più efficienti i processi di scansione e gestione dei documenti, sia per le PMI, sia per le grandi aziende.

Principali caratteristiche tecniche di SmartZone Toolkit:

• Funzionalità per la creazione di modelli personalizzabili;
• Possibilità di estrazioni dei dati da una vasta gamma di fonti: testi stampati, codici a barre e firme;
• Possibilità di creare fino a 9 diversi marcatori unici per migliorare l’estrazione dei campi indice;
• Controllo intelligente delle eccezioni e delle corrispondenze dei dati per migliorare la qualità dell’output;
• In grado di essere integrato in pochi minuti all’interno di flussi di lavoro pre-esistenti, offrendo la qualità e le prestazioni delle tecnologie di estrazione dei dati basate su AI e sul deep learning.