I nuovi token hardware a tempo rappresentano una valida alternativa per chi non vuole utilizzare l’autenticazione mediante dispositivo mobile

A due anni dal lancio di AuthPoint, la soluzione di autenticazione a più fattori (MFA) basata su cloud pensata per le piccole e medie imprese (PMI), WatchGuard Technologies annuncia la disponibilità dei nuovi token hardware per AuthPoint.

I nuovi token di WatchGuard sono dispositivi progettati per generare password monouso (OTP) ogni 30 secondi. Sono prodotti pronti all’uso grazie al provisioning automatico tramite WatchGuard Cloud e forniscono protezione aggiuntiva per l’autenticazione a risorse aziendali protette nei casi in cui l’utilizzo dei dispositivi mobili (e quindi dell’app di autenticazione multifattore WatchGuard AuthPoint) è limitato o soggetto a restrizioni.

Si tratta di piccoli dispositivi hardware (64x40x12 mm, 18 g) particolarmente indicati per le organizzazioni con requisiti di sicurezza specifici o che operano in ambienti complessi quali ospedali, piattaforme petrolifere, cantieri, agenzie governative e altre organizzazioni in cui l’autenticazione è necessaria ma l’uso di dispositivi mobili è soggetto a restrizioni; oppure, aziende dotate di policy che limitano l’utilizzo di dispositivi mobili personali per motivi di sicurezza; o ancora, aziende con turnazioni del personale che opera sulle stesse postazioni di lavoro.

Grazie ai token, non è indispensabile avere con sé il proprio smartphone per accedere con l’app AuthPoint, ma è possibile autenticarsi usando la password monouso generata dal token stesso.

I seed del token non sono estraibili e i dati sensibili rimangono al sicuro da eventuali violazioni grazie al processo di autenticazione interamente basato su cloud. I file seed vengono generati in una rete protetta, isolata da Internet, e trasferiti automaticamente su WatchGuard Cloud senza alcun intervento umano, il che significa che non vengono mai rivelati e nessuno, all’interno o all’esterno dell’azienda, può accedervi.

Sono prodotti negli stabilimenti WatchGuard e la sicurezza fisica dei token è garantita da una sigillatura a ultrasuoni antimanomissione dell’alloggiamento.

Ivan De Tomasi, Country Manager WatchGuard Italia e Malta
Ivan De Tomasi, Country Manager WatchGuard Italia e Malta

Come sottolineato in una nota ufficiale da Ivan de Tomasi, Country Manager Italy & Malta di WatchGuard Technologies: «Il rilascio dei token hardware per AuthPoint rafforza ulteriormente l’impegno di WatchGuard verso una soluzione di autenticazione a più fattori all’avanguardia, facile da usare e basata su una piattaforma cloud, che diventerà sempre più indispensabile per le aziende nell’ottica di prevenire violazioni delle credenziali dei dipendenti evitando, quindi, perdita di dati sensibili e conseguente danno al proprio business, nonché alla credibilità aziendale. I nuovi token hardware per AuthPoint saranno, di fatto, la concreta e unica soluzione alternativa per quelle aziende che vorranno dotarsi della nostra soluzione MFA Authpoint ma si troveranno a essere impossibilitate, per diverse ragioni, nell’utilizzare l’app mobile WatchGuard AuthPoint tramite la quale si può scegliere la modalità di autenticazione (Push, QR Code od OTP), che rimarrà comunque il primo strumento obbligatorio su cui poggia il nostro sistema di multi-factor authentication».