Pure Storage abbatte i costi dei workload con FlashArray//C

Pure Storage ha annunciato la seconda generazione di FlashArray//C, la soluzione che abbatte i costi dei workload ad alta capacità in modo talmente netto da eliminare la necessità di mantenere i vecchi array ibridi su disco.

Unico storage array all-QLC esistente, FlashArray//C si basa sulla tecnologia Pure DirectFlash e sulla piattaforma software Purity per fornire prestazioni e funzionalità di livello enterprise in modo conveniente segnando un’ulteriore tappa lungo la vision con cui Pure intende diffondere la tecnologia flash per qualsiasi caso di utilizzo attraverso tutta la propria gamma di prodotti e soluzioni.

Per rispondere alle sfide odierne, le aziende devono concentrarsi tanto sull’innovazione quanto sull’eccellenza operativa promuovendo l’efficienza con l’obiettivo di ottimizzare il capitale umano e finanziario affinché possa essere investito in uno scenario caratterizzato da esigenze del tutto inedite. Eppure, finora, a causa delle limitazioni che lo storage legacy provoca in termini sia economici che di performance, le organizzazioni IT sono state costrette a distinguere tra i workload orientati alle prestazioni e tutto il resto.

Il risultato?
Data center sommersi da complessità e incompatibilità con costi di hardware, software, manutenzione e formazione che potrebbero essere evitati.

-30% di costi rispetto agli storage array ibridi 

Con la seconda generazione della soluzione FlashArray//C, Pure estende il proprio vantaggio QLC proponendo il primo e unico flash array all-QLC di livello enterprise che trasforma QLC in un supporto a lunga durata con costi del 30% inferiori rispetto agli storage array ibridi di dimensioni simili attualmente reperibili sul mercato.

FlashArray//C è disponibile con moduli QLC DirectFlash da 24,7TB e da 49TB (la capacità più elevata oggi sul mercato) con il TCO più basso possibile. Questa soluzione rende accessibile l’approccio all-flash anche in quelle casistiche di utilizzo che in precedenza erano relegate ai dischi tradizionali o a soluzioni ibride poco efficienti, come backup e protezione dati, ambienti test/dev e consolidamento di workload.

Il business moderno richiede rapidità di accesso a tutti i dati indipendentemente dal fatto che le applicazioni e i workload siano di tipo mission-critical piuttosto che capacity-oriented.

Il portafoglio Pure FlashArray semplifica e razionalizza enormemente le operazioni IT permettendo ai clienti di mantenere tutti i dati su una piattaforma di data service agile – con FlashArray//C per i workload capacity-oriented e FlashArray//X per quelli che invece richiedono prestazioni intensive, e in cloud con Cloud Block Store.

Data service comuni all’intera piattaforma FlashArray rendono facile e veloce l’accesso, la gestione e la protezione dei dati attraverso molteplici workload, aree geografiche e cloud. Convogliando in un’unica risorsa tutti i dati associati ai casi di utilizzo ad alta capacità (come backup store e consolidamento di workload) e a quelle ad alte prestazioni (come database cloud-nativi), le aziende possono ottenere valore di business applicando potenti funzionalità di analytics sull’intera piattaforma mediante API comuni, monitoring e supporto di altissimo livello.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Scott Baker, Vice President of Product Marketing, FlashArray di Pure Storage: «Offrire una soluzione ad alta capacità economicamente conveniente risolve un problema ancora più grande per i clienti: quello di eliminare la complessità dallo storage enterprise attraverso una piattaforma completa che risponde a tutte le necessità del data storage. Con la seconda generazione di FlashArray//C siamo orgogliosi di dimostrare ancora una volta il nostro impegno volto all’innovazione e a rendere i vantaggi della tecnologia flash maggiormente accessibili per una più ampia varietà di casi di utilizzo con un vantaggio economico che renderà certamente lo storage ibrido un ricordo del passato».

FlashArray//C, uno dei prodotti a più rapida crescita all’interno del portafoglio Pure, permette ai clienti di consolidare i workload e semplificare lo storage con prestazioni all-flash costanti ed economicamente competitive. Sostituire sistemi a disco e ibridi con FlashArray//C significa abbattere i costi di spazio su rack, alimentazione, raffreddamento, operazioni e manutenzione, mentre la disponibilità di storage ad alta capacità e basso costo permette alle aziende di spostare le risorse IT dalle operazioni di routine alla fornitura di nuovi servizi.

Pure FlashArray//C offre:

  • Un’esperienza di livello enterprise senza compromessi: come tutti i prodotti della gamma FlashArray, anche il modello all-QLC FlashArray//C è pensato per una disponibilità superiore al 99,9999% con Pure per la gestione dei dati in cloud, automazione via API e supporto predittivo basato su AI. La tecnologia QLC di livello enterprise offre una durata costante e performance sostenute senza bisogno di storage class memory, software per wear leveling o overprovisioning.
  • Una piattaforma trasparente per tutti i workload: le aziende possono implementare FlashArray//X e FlashArray//C come soluzione completa per tutti i casi di utilizzo sia capacity che performance-oriented riducendo significativamente le necessità a livello di staff o formazione, aumentando l’agilità IT e consentendo di utilizzare il medesimo sistema operativo storage per tutti i workload. Tutti i dati, workload, controlli operativi e report sono disponibili all’interno di un’unica risorsa centrale.
  • Modelli di consumo flessibili e sostenibili: FlashArray//C è realizzato secondo l’approccio Evergreen che prevede aggiornamenti hardware e software trasparenti senza migrazioni di dati offrendo un modo economicamente conveniente per sostenere un’infrastruttura per un arco di tempo di almeno dieci anni o più. Grazie a Pure-as-a-Service, i clienti possono vivere un’esperienza cloud associata a un modello pay-as-you-go.