D-link Virtual Roadshow si svolgerà dal 9 novembre fino al 4 dicembre con sessioni digitali quotidiane per mantenere aggiornati i partner installatori

D-Link ha ideato D-Link Virtual Roadshow, un ricco calendario di sessioni digitali di formazione e aggiornamento, completamente gratuito, per raccontare il mercato dell’IT e della videosorveglianza e le nuove opportunità legate alle trasformazioni digitali in atto.

Da lunedì 9 novembre a venerdì 4 dicembre, in ogni giorno lavorativo, D-Link offre vari incontri virtuali specifici per approfondire le soluzioni dell’azienda e scoprire tutte le novità.

Un periodo unico di formazione gratuita con gli esperti D-Link della durata di 4 settimane, tramite una piattaforma digitale a portata di click che scavalca le distanze sociali per raggiungere partner, installatori, reseller, fornitori e clienti in tutta Italia, senza nessun limite.

Sessioni giornaliere in tre fasce orarie

Le sessioni sono aperte a tutti previa registrazione e si dividono in tre fasce orarie (10:00, 11:00 e 14.30) e coprono sette argomenti principali: Nuclias, per la gestione semplificata della rete aziendale; Switching, Sorveglianza IP e Industrial, per conoscere punti di forza, possibili applicazioni e soluzioni; VIP+ Programme per scoprire i vantaggi nel diventare Partner D-Link; Router e Mydlink, per conoscere l’offerta completa e le soluzioni di smart working e smart home per l’utenza domestica.

Le due settimane finali riproporranno i contenuti dei primi 14 giorni per consentirne la fruizione anche a coloro che non hanno potuto partecipare.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Lorenzo Reali, Sales Manager – Divisione Business di D-Link Italia: «In questo 2020 difficile, non ci siamo mai risparmiati e ora abbiamo pensato a un formato totalmente virtuale e innovativo del nostro roadshow annuale, con l’obiettivo di offrire consulenza professionale e esperienza a tutti i nostri stakeholder in Italia. Questo formato online e ininterrotto per quattro settimane, permette a D-Link di accogliere un bacino di utenti più ampio e di offrire loro più contenuti che mai».