Le soluzioni Marvell in banda base vengono combinate con la piattaforma di transceiver RF di Analog Devices per unità radio (RU) 4G/5G

Marvell e Analog Devices annunciano un progetto avanzato di unità radio (RU) 4G/5G che supporta un elevato numero di antenne e un throughput multi-gigabit per secondo, sia per le implementazioni RAN integrate che per le implementazioni Open RAN.

Combinando le tecnologie complementari delle due società, ovvero radio silicio e suite software per RU, il progetto di nuova generazione di unità RU MIMO fornirà miglioramenti in termini di potenza, peso e prestazioni inerenti alle soluzioni ASIC sia per le implementazioni RAN integrate che per quelle Open RAN.

Con il progressivo aumento delle installazioni 5G, gli operatori di rete sono sempre più alla ricerca di sistemi RU di maggiore capacità per soddisfare le prestazioni richieste dai clienti.

Il perché dell’alleanza Marvell e ADI

La soluzione ADI-Marvell permetterà a un numero crescente di OEM lo sviluppo di soluzioni competitive, consentendo una capacità aggiuntiva per i siti radio esistenti. Con un continuo passaggio all’Open RAN, le soluzioni lanciate di recente forniranno un supporto nativo per la funzionalità O-RAN split 7.2x.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Raj Singh, Executive Vice President e General Manager del Processor Business Group di Marvell: «L’obiettivo della nostra collaborazione con ADI è quello di fornire una piattaforma RU completa, aperta e basata su standard, che sfrutti al meglio le capacità e le competenze delle due aziende. L’intento era quello di ridurre al minimo la quantità di silicio necessaria per fornire soluzioni RU massive MIMO in grado di supportare le prestazioni 32T32R, insieme alle funzioni di beamforming e DFE. Le soluzioni transceiver di ADI si allineano perfettamente con la nostra RU e con l’offerta di unità digitali in banda base – ed è esattamente ciò che l’industria sta cercando nei progetti RU di nuova generazione».

Per Joe Barry, Vice Presidente della Wireless Communications Business Unit di ADI: «La domanda di unità radio di capacità molto più elevata sta crescendo esponenzialmente. Insieme a Marvell, siamo in grado di anticipare il picco di richieste e di aiutare il settore a passare alle unità radio 32T32R, o anche unità dalle capacità superiori. Allo stesso tempo, fornendo architetture e algoritmi radio differenziati, stiamo permettendo agli operatori di gestire efficacemente sia gli investimenti di capitale che quelli operativi».

Le soluzioni 5G massive MIMO RU incorporeranno la tecnologia dei transceiver ADI di nuova generazione, compreso un front-end digitale avanzato e programmabile. Marvell fornisce il suo silicio in banda base, offrendo il beamforming e un lower software L1 che supporta lo split O-RAN 7.2.

Le soluzioni forniscono reference design hardware completi a livello di sistema sviluppati in collaborazione con Benetel, un innovatore leader nelle soluzioni RU.

I primi prototipi sono previsti per la seconda metà del 2021.