Eolo adotta le tecnologie di networking mass-scale di Cisco per espandere la sua backbone 400GbE e abbattere il digital divide in Italia

Logo-Eolo

Eolo, operatore di telecomunicazioni per il mercato residenziale e per le imprese, sta lavorando con Cisco per rafforzare la sua rete Fixed Wireless Access raggiungendo le aree periferiche e rurali.

La collaborazione unisce due aziende che da sempre si impegnano nella lotta al digital divide che ancora oggi riguarda una parte rilevante della popolazione italiana. Secondo recenti dati del terzo rapporto CENSIS – Auditel 3,5 milioni di italiani durante il lockdown della primavera scorsa sono rimasti tagliati fuori da internet e tutt’ora non hanno un accesso di qualità ad applicazioni per lavorare, apprendere, acquistare beni e fruire di servizi online.

Eolo, confermando il proprio impegno a offrire la massima qualità di servizio agli utenti, ha scelto di adottare le tecnologie di rete Cisco cloud-scale più evolute attualmente disponibili. Preparandosi per il 5G, ha in piano di rafforzare la sua rete fixed wireless access con una backbone da 400 Gigabit Ethernet, al cui cuore ci sono i router Cisco della serie 8000 e ASR 9003, per portare internet a più persone e in più luoghi di quanto prima fosse possibile. Eolo è il primo service provider dell’area Sud Europa a fare questa scelta.

Eolo rafforza così la sua rete e si prepara ad ampliare la sua copertura, che attualmente raggiunge circa 6.500 comuni italiani. Con i router ASR 9903 e 8000 Series, che sono i componenti chiave dell’architettura di rete Cisco Converged SDN Transport, Eolo adotta soluzioni pensate per i mercati più esigenti. La nuova rete è supportata da un software in grado di auto-gestirla, auto-proteggerla e auto-ripararla; integra, inoltre, funzionalità di sicurezza e automazione di rete evolute per garantire maggiore disponibilità e protezione dalle minacce informatiche.

Come sottolineato in una nota ufficiale da Paolo Campoli, Vice President, Global Service Provider Segment Leader di Cisco: «Cisco e Eolo condividono una visione che le vede impegnate a costruire un futuro più inclusivo facendo leva sulla connettività. Quando un anno fa abbiamo lanciato la nostra visione dell’Internet del Futuro abbiamo gettato le basi per accompagnare l’evoluzione del mondo digitale nei prossimi dieci anni. Eolo ha la nostra stessa passione e sta compiendo grandi passi in avanti per offrire a tutti un accesso a internet di qualità, a costi contenuti».

Per Guido Garrone, CTO di Eolo: «La missione di Eolo è sempre stata eliminare il digital divide, offrendo connettività internet affidabile e a elevate performance nella provincia italiana; una scelta che si è rivelata critica in questo periodo senza precedenti. È stato un compito molto sfidante scalare rapidamente la rete per supportare la crescita costante del traffico che vediamo accadere ogni giorno. Per affrontarlo ci serviva un partner di fiducia che condividesse la nostra stessa visione e passione per l’innovazione. Abbiamo scelto Cisco per sviluppare insieme il progetto di trasformazione della nostra infrastruttura backbone, basandoci sulle tecnologie migliori del settore, scalabili e pronte al futuro».