Il “podio” dei CMS più utilizzati al mondo vede protagonisti anche, nell’ordine, Shopify e Bitrix.

WordPress

W3Techs, società che fornisce statistiche relative alle modalità di creazione e di gestione dei siti web tramite ricerche assolutamente imparziali, nelle scorse settimane ha incoronato WordPress come CMS più usato al mondo.

Il dato in questione, c’è da dirlo, non stupisce: WordPress è un CMS molto performante, apprezzato per la sua praticità d’uso e per le sue ottime funzionalità, di conseguenza tantissimi webmaster vi fanno affidamento senza esitazioni nel momento in cui hanno la necessità di realizzare un nuovo sito.

Le inequivocabili statistiche su WordPress

Secondo i dati di W3Techs, consultabili a questo link, al momento il 39,5% dei siti Internet presenti online è strutturato sul CMS WordPress, bisogna peraltro considerare che in rete ci sono tantissimi siti Internet i quali non si poggiano ad alcun CMS, di conseguenza laddove si considerasse la percentuale relativa ai soli siti con CMS, questa non potrebbe che essere ben più alta.

Anche altri dati presentati da W3Techs e relativi a WordPress sono piuttosto netti e non lasciano alcuno spazio a dubbi: il CMS il cui simbolo è la “W”, infatti, risulta essere anche quello che registra i maggiori ritmi di crescita, per non parlare del fatto che è riuscito a conseguire sempre la palma di CMS più diffuso al mondo negli ultimi 10 anni.

Gli altri CMS nel “podio”: Shopify e Bitrix

Il “podio” dei CMS più utilizzati al mondo vede protagonisti anche, nell’ordine, Shopify e Bitrix.

Particolarmente interessante è stata l’ascesa di Shopify, che ha raggiunto per la prima volta la seconda posizione di questa speciale classifica nel mese di maggio 2020 e che, subito dopo WordPress, è risultato essere anche il sistema di gestione dei contenuti con i più elevati tassi di crescita.

Il terzo posto di Bitrix è invece una sorpresa, segno evidente del fatto che questo CMS presenta caratteristiche interessanti che non stanno restando indifferenti agli occhi dei webmaster.

Il boom del plug-in WooCommerce

Tornando a parlare di WordPress, che ha quindi conseguito il titolo di “Content Management System of the Year 2020”, secondo W3Techs la più recente ascesa di questo CMS è legata in buona parte al “boom” di WooCommerce, ovvero un plug-in targato WordPress dedicato all’e-commerce.

Sempre più aziende che utilizzano la rete per le loro vendite scelgono WooCommerce per i loro siti web, segno evidente del fatto che anche questo plug-in assicura ottime performance, come tipico di WordPress in tutte le sue varianti.

Un “dominio” che difficilmente verrà meno

La realizzazione di siti web, dunque, fa assolutamente rima con WordPress ed è davvero difficile immaginare delle inversioni di tendenza nel prossimo futuro.

Questo CMS si è ormai consacrato come punto di riferimento assoluto e i relativi sviluppatori sono costantemente al lavoro per la sua ottimizzazione; come ben sa chi già lo utilizza, infatti, WordPress si aggiorna in modo continuo ed automatico senza che si debba intervenire sulla struttura del sito e sui suoi contenuti.

È interessante sottolineare inoltre che molte aziende che offrono servizi hosting come Flamenetworks propongono dei pacchetti in cui WordPress è già associato al servizio acquistato, di conseguenza il CMS è subito pronto per essere utilizzato senza che debba essere scaricato; anche il diffondersi dei pacchetti hosting + WordPress, dunque, contribuisce e contribuirà sempre più a mantenere WordPress ai massimi livelli di utilizzo su scala mondiale.