Motorola Solutions sceglie Azlan

472

L’intesa prevede l’utilizzo da parte di Azlan della propria infrastruttura internazionale per fornire un supporto ottimizzato alle attività di Motorola Solutions in ambito wireless e in particolare a rivenditori, system integrator e specialisti di rete

Motorola Solutions ha siglato un accordo di distribuzione pan-europeo che include anche Israele e Africa (Eia) con Azlan Logistics, società che fa parte parte del gruppo Tech Data. L’accordo riguarda la distribuzione delle soluzioni Motorola Wireless Networking attraverso l’International business team (Ibt) di Azlan.

In particolare, Azlan commercializzerà il portfolio completo di prodotti e soluzioni wLan di Motorola Solutions tra cui Team, la soluzione che trasforma il desktop in un ufficio virtuale tascabile, fornendo l’accesso mobile a servizi voce e dati necessari a incrementare la produttività, la collaborazione e la soddisfazione dei clienti. Team assicura l’accesso da parte degli utenti in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo a servizi di telefonia con centralini Pbx, servizi push-talk di livello enterprise e servizi di messaggistica Sms su rete wLan con l’estensione di questi servizi agli smartphone.

Un’altra soluzione distribuita sarà AirDefense che permette alle aziende di individuare e disattivare i punti di accesso non autorizzati (wireless AP), assicura la conformità Pci e offre il monitoraggio proattivo delle vulnerabilità di rete. AirDefense rispetta i requisiti di auditing delle reti da parte degli organismi regolatori, assicura un monitoraggio 24/7, semplifica la fase di gestione dei processi di implementazione di reti multi-vendor e assicura la diagnostica remota della rete.

«Azlan si impegna a fornire a Motorola il massimo supporto per l’introduzione sul mercato di tecnologie innovative altamente performanti – ha commentato Jan Van Springel, director Enterprise International Business di Azlan -. Motorola Solutions offre un approccio veramente innovativo al networking wireless, frutto dell’esperienza acquisita in questo settore, sostenuto da un programma di supporto al canale molto forte. Siamo particolarmente lieti di aver siglato questa partnership anche alla luce delle previsioni di crescita futura di questa tecnologia».

Silvia Viganò