Kaspersky Lab e Ferrari: ora la partnership è tecnologica

434

Kaspersky Lab, sponsor ufficiale della Scuderia Ferrari, è ufficialmente diventato fornitore globale per la sicurezza IT di Ferrari. Sponsor dal 2010, nel corso degli anni la partnership tra le due aziende si è sviluppata e il brand Kaspersky Lab è apparso sulle macchine Ferrari F1 per tre stagioni consecutive. Il 2013 segna un nuovo accordo […]

Kaspersky Lab, sponsor ufficiale della Scuderia Ferrari, è ufficialmente diventato fornitore globale per la sicurezza IT di Ferrari.
Sponsor dal 2010, nel corso degli anni la partnership tra le due aziende si è sviluppata e il brand Kaspersky Lab è apparso sulle macchine Ferrari F1 per tre stagioni consecutive. Il 2013 segna un nuovo accordo strategico tra le parti: in base a un accordo commerciale della durata di cinque anni siglato ad aprile 2013, Ferrari diventa cliente di Kaspersky Lab che offrirà all’azienda soluzioni di sicurezza per la protezione degli endpoint.

In collaborazione con il reparto Ict Ferrari, Kaspersky Lab ha realizzato una soluzione endpoint su misura che soddisfa le esigenze casa di Maranello. Questa soluzione è stata sviluppata dopo sei mesi di test di compliance rigorosi e benchmarking con altri fornitori di sicurezza IT.
Le soluzioni di Kaspersky Lab sono state installate su circa 4.000 computer e altre installazioni seguiranno nel corso del 2013, fino a coprire tutto il panorama Ferrari.
«Nonostante appartenga a un settore completamente differente, Kaspersky Lab è unita a Ferrari da due aspetti chiave, cioè la ricerca della velocità e delle sinergie. Anche noi come Ferrari dobbiamo essere veloci nel reagire alle minacce informatiche fornendo soluzioni ai problemi – ha dichiarato Eugene Kaspersky, Ceo e co-fondatore di Kaspersky Lab -. Come Ferrari basa il suo successo sulla sinergia tra le auto, i piloti e il team, così Kaspersky Lab si affida a tecnologie innovative ed esperti per sviluppare le migliori soluzioni di sicurezza disponibili sul mercato”.

Le soluzioni Kaspersky Lab saranno installate non solo sui computer presenti negli uffici, ma anche sulle macchine che controllano la linea di produzione e su smartphone e tablet dei dipendenti. Ferrari ha imposto requisiti di sicurezza ferrei per il proprio processo di produzione, per tutelare la sicurezza dei propri piloti durante le gare. Per questo motivo, Kaspersky Lab ha realizzato una soluzione che combina la massima flessibilità di gestione con un controllo totale dei sistemi IT.
«Ferrari cerca la perfezione in ogni area del proprio business e per questo motivo abbiamo deciso di migliorare la sicurezza Ict per proteggere la proprietà intellettuale che è il nostro vero patrimonio aziendale – ha commentato Vittorio Boero, Ferrari Chief information officer -. Abbiamo scelto Kaspersky Lab per la qualità delle soluzioni offerte e perché ci consentiva la realizzazione di soluzioni personalizzate. Ci auguriamo che il contratto siglato sia solo il primo passo verso una collaborazione proficua tra le nostre due aziende».

Silvia Viganò