I risultati di Citrix del primo trimestre 2013

531

I ricavi trimestrali, pari a 673 milioni di dollari, sono aumentati del 14 per cento su base annua, mentre i ricavi differiti (1,2 miliardi di dollari) sono cresciuti del 25 per cento

Citrix ha reso noti i risultati finanziari del primo trimestre dell’anno fiscale 2013 alla fine del quale ha ottenuto ricavi per 673 milioni di dollari che, rispetto ai 589 milioni del primo trimestre dell’anno fiscale precedente, rappresentano un aumento del 14 per cento.
Il risultato netto (che include benefici d’imposta netti di circa 9 milioni di dollari) è stato di 60 milioni di dollari rispetto ai 68 milioni nello stesso trimestre dell’anno fiscale 2012.
Il risultato netto non Gaap (che esclude gli effetti dell’ammortamento di beni immateriali acquisiti, le spese per compensazioni azionarie e gli effetti d’imposta correlati) è stato pari a 117 milioni di dollari contro i 111 milioni del primo trimestre dell’anno fiscale 2012.

Dall’analisi dei risultati del primo trimestre dell’anno fiscale 2013 rispetto allo stesso periodo dell’anno fiscale 2012 risulta che i ricavi da prodotti e licenze sono aumentati dell’8 per cento, quelli da servizi Software as a Service sono cresciuti del 14 per cento, quelli da aggiornamenti delle licenze e manutenzione sono aumentati del 19 per cento e quelli da servizi professionali – inclusi consulenza, formazione sui prodotti e certificazione – hanno avuto un incremento del 2 per cento.

I ricavi sono aumentati del 17 per cento nell’area Americhe, del 15 per cento nell’area Pacifico e del 9 per cento nell’area Emea.
I ricavi differiti sono ammontati complessivamente a 1,2 miliardi di dollari, rispetto a 983 milioni al 31 marzo 2012, pari a un aumento del 25 per cento.
Il margine operativo Gaap è risultato dell’8 per cento, mentre il margine operativo non Gaap è stato del 20 per cento, esclusi gli effetti dell’ammortamento di beni immateriali acquisiti e spese per compensazioni azionarie.
Il cash flow da attività operative è ammontato a 249 milioni di dollari nel primo trimestre dell’anno fiscale 2013, rispetto a 243 milioni nello stesso periodo dell’anno fiscale 2012.
L’azienda ha riacquistato 1,2 milioni di azioni a un prezzo medio di 71,51 dollari.