Kingston presenta il suo nuovo SSD

395

SSDNow E50 supporta le aziende nelle operazioni che coinvolgono Big Data e virtualizzazione

Kingston Digital Europe, affiliata di Kingston Technology Company, produttore indipendente di memorie, ha presentato al VMworld che si è svolto in questi giorni a San Francisco, SSDNow E50, la sua nuova unità a stato solido (SSD) di classe enterprise.

Questo è stato l’anno del boom dei dispositivi SSD e Kingston non si è fatta trovare impreparata.
SSDNow E50 garantisce le stesse prestazioni del drive SSDNow E100 ma ad un prezzo maggiormente conveniente, ed è perciò l’ideale per le aziende che non richiedono elevati livelli di resistenza.
Le aziende possono godere dei vantaggi delle prestazioni di SSDNow E50 durante attività quali data caching, accesso frequente ai dati dalle applicazioni, elaborazione delle transazioni online e operazioni di virtualizzazione. SSDNow E50 aiuta ad attenuare le latenze e gli inceppamenti del server grazie a un miglior parametro IOPS e a una banda larga più alta.
SSDNow E50 vanta, inoltre, una funzionalità avanzata di protezione dati grazie alla tecnologia DuraWrite che prolunga il ciclo di vita del drive SSD, riducendo il numero di scritture Flash tramite un sistema di compressione intelligente che non sacrifica in alcun modo l’integrità dei dati. Raise riduce il numero di errori non correggibili nel drive, andando oltre i codici standard di correzione.

Una delle caratteristiche peculiari di SSDNow E50, che la differenzia dalla concorrenza, è la protezione che garantisce in caso di improvvisa interruzione energetica, evitando così una dannosa perdita dei dati.