Responsabili IT: l’obiettivo è risolvere le sfide di mobilità e sicurezza

407

Il Dimension Data Secure Enterprise Mobility Report offre una visione globale dello stato della sicurezza IT legata alla mobilità aziendale

Il Dimension Data Secure Enterprise Mobility Report è una ricerca che si propone lo scopo di individuare i trend nuovi ed emergenti, comprendere le principali esigenze delle aziende e l’importanza di considerare i differenti aspetti della sicurezza e dei rischi in relazione alla mobilità.
Dall’indagine emerge che nonostante l’importante affermazione dei dispositivi mobili e delle applicazioni personali e gli evidenti benefici per il business, le conseguenze del consentire l’accesso alle risorse aziendali da questi dispositivi, senza implementare misure di sicurezza, controlli e policy adeguati potrebbero essere devastanti per le organizzazioni.

Con questo report Dimension Data mette in risalto la percezione che le aziende hanno del BYOD e della mobilità aziendale, come le principali incertezze in termini di sicurezza stiano ostacolando la crescita di produttività e quanto influisca il comportamento degli utenti nell’utilizzare i dispositivi e le applicazioni mobile personali all’interno dell’ambito lavorativo.

Tra i dati della ricerca, condotta su 1.622 professionisti IT e della sicurezza appartenenti a organizzazioni con più di 250 dipendenti, in 22 paesi di Asia, Europa, Medio Oriente & Africa e Americhe, emerge che l’82% dei partecipanti ha indicato che i propri dipendenti stanno utilizzando i propri dispositivi mobile personali per lavoro e che, del 18% che non sta tracciando l’utilizzo dei dispositivi mobile personali da parte dei dipendenti, più del 62% ha incluso la mobilità quale priorità medio/alta per il dipartimento IT.

Le tre principali applicazioni che l’IT ha ottimizzato per la mobility sono le Custom Built Applications (39%), l’Instant Messaging (47%) e la Web Collaboration (42%).
Più del 77 % degli intervistati afferma che la sicurezza e la privacy delle informazioni costituiscono la più grande sfida relativa all’implementazione di una roadmap di mobility.

Per quanto riguarda il BYOD (Bring Your Own Device), il 55% degli intervistati è all’inizio, a metà o alla fine di una roadmap triennale di una strategia di mobility. Solamente il 29% ha realizzato un inventario delle applicazioni per testare come operano sui dispositivi mobile e solo il 32% ha portato a termine una valutazione sulla sicurezza.

E’importante elaborare una visione di quali applicazioni risiedono sulla rete al fine di monitorare l’adozione delle applicazioni mobile aziendali da parte degli utenti, tracciare le nuove applicazioni introdotte in azienda e identificare possibili applicazioni malevole.