Smartphone e Tablet: è il momento di proteggerli

336

Sempre più aziende supportano il BYOD: i device mobili ora servono anche per lavorare. Per questo nascono nuove esigenze di sicurezza. WatchGuard garantisce per questi dispositivi un livello di sicurezza paragonabile a quello di qualsiasi Pc o Server della rete

Cambiano i tempi e cambiano le abitudini degli italiani, anche in ambito lavorativo. Con la sempre maggiore diffusione dei dispositivi mobili, recenti ricerche hanno dimostrato che il 25% dei device utilizzati per lavorare è rappresentato da smartphone e tablet. Sempre più aziende supportano il BYOD (Bring Your Own Device) e questo impone l’adozione di nuove policy di sicurezza: i device mobili devono essere protetti dalle minacce con lo stesso grado di sicurezza con cui vengono protetti i dispositivi cablati.
Le policy per il BYOD stanno, quindi, diventando una prassi sempre più comune all’interno delle aziende, perché solo così è possibile permettere ai dipendenti di lavorare in mobilità e aumentare la produttività senza trascurare la dimensione della sicurezza. Oggi più importante che mai adottare misure per proteggere l’infrastruttura wireless.

Ma con quali prodotti è possibile fare questo? Un aiuto arriva da WatchGuard, che con i suoi nuovi Access Point Wireless AP100 e AP200 estende all’ambiente wireless le funzionalità di gestione altamente performanti best-in-class e basate su policy familiari ai clienti dei firewall WatchGuard. Questo permette ai clienti di applicare policy di sicurezza e modifiche sia a risorse su reti cablate che su WLAN simultaneamente, il che è importante per rafforzare gli standard di sicurezza attraverso l’intera infrastruttura di rete. Con gli strumenti di gestione unificata, i clienti WatchGuard XTM possono configurare e gestire i loro Access Point Wireless e gli apparati XTM da una singola console, riducendo i tempi di setup e i costi di manutenzione. Le funzionalità di sicurezza delle appliance WatchGuard XTM, come IPS, application control, WebBlocker e spamBlocker, possono essere applicate al traffico WLAN per aiutare i clienti ad ottenere una sicurezza della rete completa e scalabile.

Gli scenari possibili sono molteplici. Si va dall’HotSpot wireless separato dalla rete aziendale, dove gli utenti occasionali potranno navigare in Internet senza interferire con l’attività della rete aziendale ma totalmente protetti dai servizi dell’UTM WatchGuard; all’HotSpot Wireless con Roaming, per andare incontro alle necessità di tutti quei clienti che hanno bisogno di fornire una copertura wireless pervasiva in tutte le aree aziendali, garantendo una connessione continua ai dispositivi che ne fanno uso, e dove l’UTM WatchGuard gestirà in maniera unificata gli AP e permetterà il roaming degli utenti su tutta l’infrastruttura radio; per passare infine alla Rete Wireless unificata per accesso Guest e utenza aziendale, dove un’unica rete Wireless permette l’accesso ad utenti occasionali su SSID Trusted. In questo scenario è fondamentale separare il traffico per evitare accessi indesiderati alle risorse aziendali, ma è comunque importante proteggere tutti gli utenti da minacce che possono comportare la perdita di dati o inibire il funzionamento della rete. Il sistema Watchguard permette qui la suddivisione delle reti tramite VLAN, applicando comunque tutti i vantaggi della tecnologia UTM a tutti gli utenti.

Per rendere sicura la vostra rete in ogni caso, Watchguard ha pensato ad un’unica soluzione che consente di abbinare alle appliance UTM della serie XTM gli Access Point AP100 e AP200 per garantire un management centralizzato, sicurezza UTM centralizzata, infrastruttura wireless multi-servizio e gestione del roaming tra gli Access Point.