Brevi: un anno da protagonista

444

Si è chiuso per il distributore un anno particolarmente significativo, che ha registrato una crescita del fatturato del 13% e una posizione di leadership della rete cash&carry nell’anno del Trentennale

Per Brevi, distributore di primo piano sulla scena del mercato IT, si è da poco concluso un anno particolarmente significativo nella storia dell’azienda. Nel 2013 la società bergamasca ha infatti festeggiato i propri 30 anni di attività e raggiunto il primato nazionale a livello di rete distributiva: con 31 cash&carry dislocati sul territorio, Brevi è infatti oggi una delle più importanti realtà italiane per numero di punti vendita e copertura territoriale.
La crescita e il consolidamento della rete commerciale si sono accompagnati a risultati di vendita sorprendenti: nel 2013 Brevi ha sviluppato un fatturato di 156 milioni di euro, in crescita del 13% rispetto all’anno precedente. In forte espansione anche il parco clienti: nell’arco dei 12 mesi, circa 14 mila rivenditori si sono riforniti da Brevi, facendo registrare un incremento delle anagrafiche attive pari al 15%.
Il settore finanziario si è confermato anche nel 2013 uno degli asset strategici del business, anche e soprattutto alla luce del contesto generale.

In termini di canali distributivi, anche nel 2013 è stato il canale IT “tradizionale” a polarizzare le attenzioni e in flussi di vendita del distributore bergamasco, mentre il canale retail (GDO/GDS) non è centrale nelle politiche aziendali.
L’analisi del fatturato 2013 conferma il notebook come prodotto principe in termini di volumi di vendita, circa il 20% del totale, pur registrando una flessione rispetto al 2012, in linea con i trend del mercato.
Segnali interessanti cominciano a provenire dai dispositivi mobile di ultima generazione, specie i tablet, che nell’ultima parte dell’anno hanno espresso numeri di vendita significativi.

Nonostante l’introduzione dei nuovi device, il PC desktop conserva una sua appetibilità e si propone al secondo posto nella classifica delle categorie merceologiche più vendute, con circa il 10% di market share. In questo segmento una citazione a parte merita il marchio di casa “Winblu”, pc prodotti dalla fabbrica Brevi di Rovigno, che si conferma essere un brand sempre più apprezzato.
Anche la componentistica, nel suo complesso, mantiene un peso importante nel totale del fatturato Brevi (30%) con una menzione speciale per la categoria hard disk, particolarmente performanti anche nelle versioni esterne ed SSD. Buoni risultati anche dal software, in particolare sistemi operativi e applicativi Microsoft e antivirus, mentre monitor e stampanti confermano sostanzialmente i risultati dell’anno precedente. Un buon andamento hanno registrato anche i prodotti per il networking, mentre l’anno appena conclusosi ha registrato anche l’inserimento e l’esplosione del prodotto smartphone, che ha da subito suscitato l’interesse della clientela e registrato un crescente successo di vendita. In questo segmento, è stato il brand “Prestigio”, un marchio distribuito da Brevi e Cometa, a recitare la parte del leone.

Nel 2013 si sono registrati eccellenti risultati anche nelle attività in-store, a partire dal roadshow “Focus Day”, negli eventi di formazione e nelle giornate promozionali realizzate in partnership con i principali vendor di settore.