Addio Windows XP: in arrivo rischi concreti per gli utenti

371

Il prossimo aprile cesserà il supporto ufficiale al sistema operativo Microsoft. Ecco qualche suggerimento per garantirsi la sicurezza

E’ partito ufficialmente il conto alla rovescia per Windows XP: manca ancora un mese è sarà terminato il supporto ufficiale per Windows XP e Office 2003.
La fine del supporto significa che Microsoft non rilascerà più patch per correggere la vulnerabilità del software. Anche se verranno riscontrati gravi problemi in XP o Office 2003, o se i criminali informatici prenderanno di mira bug precedemente sconosciuti, Microsoft non rilascerà alcun aggiornamento dopo aprile per affrontarli.
I computer potrebbero funzionare bene ma il problema è che il panorama delle minacce va cambiando radicalmente in continuazione e restare con XP dopo la fine del supporto espone a un numero crescente di malware e attacchi web-based.
Le difese di sicurezza e le tecnologie di mitigazione di Windows XP non sono più sufficienti per gestire le minacce più recenti: la possibilità che questo sistema operativo venga infettato rispetto a Windows 8 è di 21 volte superiore.

Gli esperti di sicurezza sono anche preoccupati che i cyber criminali potrebbero essersi fatti spazio in un arsenale di falle di sicurezza in XP che hanno intenzione di utilizzare in vari attacchi dopo l’aprile. Senza alcun aggiornamento in arrivo, gli esperti avvertono che gli utenti di XP saranno sempre vulnerabili a una ondata di attacchi. Il computer sarà a rischio di malware in grado di rubare dati o danneggiare il computer.
Mentre il software di sicurezza di terze parti, come ad esempio l’antivirus, potrebbe continuare a funzionare ed essere ancora aggiornato, è importante ricordare che un sacco di malware e attacchi informatici prendono di mira i problemi di Internet Explorer e il kernel Windows . Gli strumenti di sicurezza possono bloccare alcune minacce, ma non quelle che impattano il browser e il sistema operativo.

La soluzione? Gli utenti dovrebbero lasciare XP, che sia aggiornando il sistema operativo, o dotandosi di un nuovo computer. È inoltre importante assicurarsi che il computer abbia il software aggiornato che funzioni con il nuovo sistema operativo, iniziando con una versione recente del software di sicurezza, come un antivirus e firewall, software di elaborazione testi , e altri strumenti come Java e Adobe Reader.