Internet of Things: S4 Hana si trasferisce sul cloud

538

La piattaforma di SAP costerà meno e sarà più veloce. Tra i clienti del supporto per l’Internet of Things anche Google e Facebook

L’Internet of Things cambierà il modo di concepire il rapporto fra le persone e gli oggetti di uso comune e le grandi aziende del settore non vogliono certo farsi trovare impreparate. Il primo tassello verso la rivoluzione della società è già stato posto da diversi anni con la diffusione e gli ulteriori sviluppi del comparto cellulare: lo smartphone ha cambiato la logica dell’utente, oggi viene utilizzato per chiamare, comunicare, postare, e queste sono solo le funzioni di base, a cui si accompagnano servizi sempre più raffinati, come soluzioni per i pagamenti virtuali in grado di sostituirsi a una banca, streaming in tempo reale, videochiamate a costo zero e un’infinità di ulteriori applicazioni. Eppure siamo ancora agli inizi.

Internet of Things: Hana finisce tra le nuvole

Neanche tre mesi fa era stata annunciata la nascita di S4 Hana, la piattaforma per l’Internet of Things di SAP, pensata per le aziende, in grado di gestire una mole abnorme di flussi e dati digitali. Ora il gruppo tedesco ha già annunciato la nuova evoluzione del proprio fiore all’occhiello: SAP Hana si trasferisce sul cloud. L’annuncio è giunto nel corso di Sapphire Now, il grande evento che la stessa società tedesca ha organizzato in questi giorni a Orlando, in Florida – Stati Uniti.

Vantaggi: velocità e abbattimento dei costi

Il nuovo aggiornamento informatico di S4 Hana garantirà una serie di vantaggi per gli utenti del servizio. Prima di tutto, la velocità di gestione dei dati diventerà decisamente più elevata e, allo stesso modo, anche la loro trasmissione. Aumenterà anche la memoria disponibile, con la possibilità di contare su uno spazio virtuale decisamente più ampio rispetto a quello previsto dalla versione 1.0. Senza trascurare che anche i costi registreranno una notevole contrazione.

SAP ha già messo in atto due preziose partnership per lo sviluppo della struttura per l’IoT con Siemens e Intel, orientate a un’implementazione  dei servizi di elaborazione e analisi dei dati. La piattaforma si rivolgerà a un pubblico vastissimo, basti considerare che fra i propri clienti si annoverano già giganti come Google e Facebook, oltre ad aziende italiane come Trenitalia ed Enel.

Nei prossimi anni – ha commentato Sven Denecken, Vice presidente S4 Hana di Sap – assisteremo a una sempre più rilevante diffusione del server cloud nelle imprese, soprattutto perché questo consente di gestire con maggior facilità ed efficienza molti processi aziendali. La sfida di Sap sarà quella di garantire un’offerta integrata, combinando le infrastrutture tradizionali con quelle in cloud”.