Da 3CX il centralino “Cloud Ready”

559

L’azienda annuncia la versione 14 del proprio Phone System per Windows che ora integra nuovi servizi PUSH per i client smartphone, nuovo ambiente di installazione cloud integrato e interfaccia utente ridisegnata.

Giunge alla versione 14 Phone System per Windows, la soluzione di 3CX che, nella nuova release consente ai propri partner di fornire sulla stessa piattaforma un centralino cloud-based o installabile localmente.

I nuovi client per iOS e Android sono stati completamente ricodificati e portano la mobilità ad un nuovo livello grazie all’uso avanzato della tecnologia PUSH e al tunnel SIP integrato. Attraverso lo smartphone gli utenti sono quindi raggiungibili al proprio interno aziendale ovunque e le telefonate tramite lo smartphone client di 3CX non risulta più complessa rispetto a normali conversazioni via rete mobile. Grazie al servizio PUSH, che limita notevolmente l’impatto del client sulla batteria, l’applicazione resta in standby fino all’ingresso di una chiamata.

I partner potranno inoltre integrare 3CX Phone System 14 virtualizzato in hosting all’interno di un proprio pacchetto di servizi. La versione 14 della soluzione 3CX, installata su una macchina Windows come server PBX virtuale, supporta fino a 25 diverse istanze del centralino 3CX. Oltre a semplificare la gestione quotidiana del centralino, i costi di implementazione delle singole istanze sono ridotti e i servizi e lo spazio di archiviazione destinato ai dati di ogni singolo centralino vengono mantenuti assolutamente separati gli uni dagli altri.

A livello gestionale la versione 14 presenta nuove funzionalità come la pianificazione dei processi di backup & ripristino, un maggior numero di avvisi emessi dal sistema per tenere tutto sotto controllo e un’interfaccia razionalizzata. Inoltre gli amministratori dispongono di nuove misure per la gestione di eventuali malfunzionamenti. Tra le nuove funzionalità anche la pianificazione dei report e l’inoltro tramite email, la gestione dello spazio sul disco da destinarsi alle caselle vocali o ad altre registrazioni, così come l’integrazione di nuovi operatori VoIP selezionabili direttamente tramite interfaccia, tra i quali Broadvoice, AMcom, Deutsche Telekom, Time Warner Cable e, per l’Italia, CloudItalia.

La soluzione per le videoconferenze integrata nel sistema, il 3CX WebMeeting, ha a sua volta beneficiato di diverse migliorie, a cominciare da una migliore qualità video grazie al progresso della tecnologia WebRTC. Il software presenta ora nuove funzionalità ideali per la conduzione di webinar e corsi virtuali, come ad esempio il controllo remoto dei computer dei partecipanti, la registrazione del webinar in formato standard compatibile con YouTube e la conduzione di sondaggi tra i partecipanti in tempo reale. 3CX WebMeeting offre inoltre la possibilità di cedere il controllo del meeting ad altri partecipanti e, per ridurre il consumo di banda, di caricare presentazioni PowerPoint in formato HTML prima del webinar. 3CX WebMeeting è offerto gratuitamente ai clienti 3CX per videoconferenze con un massimo di 10 participanti contemporanei. Al fine di assicurare un’ottimale esperienza d’uso, 3CX ha esteso la propria rete di server su scala globale, consentendo una trasmissione ottimale dei flussi video.