• BitMat
  • CBR
  • Linea EDP
  • ITIS
  • Top Trade

Come smaltire i vecchi cellulari?

Come smaltire i vecchi cellulari? Recentemente la sezione News del comparatore online SuperMoney, che si occupa anche di valutare i migliori cellulari sul mercato, ha realizzato un contenuto in cui vengono presentati i modelli di smartphone più inquinanti: proprio da questo abbiamo preso spunto per rispondere alla domanda più frequente tra i consumer.
Il cellulare è ormai diventato un oggetto di consumo, viene spesso sostituito con modelli nuovi, sempre aggiornati, e, molto spesso, quelli vecchi vengono lasciati in un cassetto per anni.

Ecco quali sono le migliori soluzioni per smaltire i vecchi cellulari.

Lo smaltimento: le isole ecologiche sono il posto adatto

Per chi volesse smaltire definitivamente il proprio smartphone usato, e quindi buttarlo, è necessario sapere che ci sono delle procedure da seguire: non è possibile eliminarlo come un comune rifiuto indifferenziato, bisogna portarlo nelle isole ecologiche adatte come previsto dal decreto legislativo 49 del 2014 su Raee (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) o, in alternativa, nei negozi di elettronica di consumo che sono obbligati al ritiro dell’usato per lo smaltimento anche se non si compra un nuovo modello. Occorre però precisare, come ricorda la Aires, che questo obbligo vale solo per gli esercizi caratterizzati da una superficie di oltre 400 mq.

Come smaltire i vecchi cellulari? Soluzione due: la rottamazione

Se si vuole comprare un nuovo modello di telefonino e ne si ha uno ancora dignitoso e non troppo vecchio, si può pensare alla rottamazione, che molte catene di negozi offrono come incentivo all’acquisto di un nuovo smartphone: si deve portare il proprio cellulare usato nel punto vendita (che lo ritirerà e si occuperà dello smaltimento) per ottenere uno sconto sul nuovo modello.
Con questo metodo si prendono i famosi “due piccioni con una fava”: si smaltisce il vecchio device e si ottiene uno sconto su quello nuovo.

Vendere i cellulari usati: una forma di smaltimento da non tralasciare

L’ultima opzione per smaltire il proprio telefonino, in questo caso funzionante, è la vendita su siti che si occupano di telefonia mobile di seconda mano, qualora il device abbia ancora un appeal sul pubblico, e non sia troppo datato, oppure su siti di e-commerce in cui anche i modelli più vecchi non vengono tralasciati da appassionati, collezionisti o clienti interessati a spendere poco.

Queste tre sono le modalità più diffuse per lo smaltimento dei rifiuti elettronici e, in particolare, dei cellulari; rispettare le norme sullo smaltimento è necessario per garantire la tutela ambientale: l’eliminazione dei rifiuti elettrici ed elettronici viene fatta secondo processi ben precisi e in pieno rispetto delle normative contro l’inquinamento ambientale; gettare un cellulare in un cestino dell’indifferenziata pensando “tanto poi bruciano tutto” non è il modo corretto di comportarsi, perché questo gesto ha delle conseguenze sul riciclo e sull’ambiente in cui viviamo quotidianamente.

© Riproduzione Riservata

Lascia un commento

I miei articoli

Seguici       •             |      Registrati