Stampa 3D: Ricoh partner tecnologico di TheFabLab

566

La stampa 3D di Ricoh entra in un nuovo spazio creato da TheFabLab e dedicato alla fabbricazione digitale. Obiettivo: connettere il mondo dell’innovazione digitale con quello della manifattura italiana

TheFabLab, laboratorio di fabbricazione digitale, ha scelto Talent Garden Milano Calabiana, uno dei più grandi spazi di coworking d’Europa, per creare un’area dedicata alle tecnologie di digital fabrication. In questa “piccola fabbrica” le aziende possono realizzare oggetti e concretizzare così le proprie idee imprenditoriali.

Ricoh è tra i partner che credono in questo progetto mettendo a disposizione tecnologie che favoriscono la diffusione della stampa 3D. In The FabLab 2particolare, nel nuovo laboratorio sarà possibile utilizzare Leapfrog Creatr HS, soluzione di Leapfrog 3D Printers proposta da Ricoh.

“Fin dalla sua fondazione – commenta Massimo Temporelli, co-founder e presidente di TheFabLab – l’ambizione di TheFabLab è stata quella di connettere il mondo dell’innovazione digitale con quello della manifattura italiana, il mondo dei bit con quello degli atomi. Il supporto di partner come Ricoh è essenziale affinché il laboratorio diventi una vera e propria officina di innovazione a supporto dell’imprenditorialità italiana”.

“A seguito dei continui sviluppi della stampa 3D – spiega Giorgio Bavuso, Direttore Production Printing di Ricoh Italia – un numero crescente di aziende di diversi settori sta valutando il potenziale di queste tecnologie. Ricoh vuole rispondere alle esigenze dei propri clienti anche in questo ambito. Oltre a distribuire soluzioni di terze parti, abbiamo lanciato Ricoh AM S5500P, una stampante 3D pensata per il settore manifatturiero. La partnership con TheFabLab e la creazione di un nuovo spazio di relazione e condivisione contribuiscono a diffondere la cultura della produzione additiva e a far conoscere le sue infinite applicazioni”.