Due nuovi NAS Thecus basati su Windows Storage Server

822

Supporto nativo SAS e CPI Intel Skylake le novità più succulente






Thecus Technology ha annunciato il lancio di nuovi NAS rackmount W12910SAS e W16910SAS.

Progettati per offrire massime prestazioni, elevata scalabilità e i livelli di affidabilità che le applicazioni mission-critical richiedono, i nuovi Thecus W12910SAS e W16910SAS sono in grado di soddisfare le esigenze delle PMI, consentendogli di sfruttare le feature offerte da Windows Storage Server 2012 R2 Standard e beneficiare al contempo della sua semplicità di gestione e integrazione.

Basati su processori quad-core con Architettura Skylake Intel Xeon E3-1245 v5 a 3,5 GHz che, in caso di grandi carichi di lavoro può essere spinto fino a 3,9 GHz, e coadiuvati da 16 GB di RAM DDR4 ECC espandibili fino a 64 GB, questi nuovi NAS offono poi connettività 10GbE e il supporto ai dischi SSD, nonché HDD di ultimissima generazione con capacità fino a 10 TB. Ulteriori possibilità di crescita sono poi thecusassicurate dalla tecnologia Daisy Chaining, che permette il collegamento di fino a 4 unità di espansione D16000, grazie alle quali lo spazio di archiviazione totale può arrivare sino a 800 TB.

La particolare architettura dual-controller, che è in grado di supportare sia HDD con interfaccia SATA 6G sia dischi con interfaccia SAS 12G e transfer rate fino a 12 Gbit/s, garantisce la massima versatilità e la più ampia libertà di scelta sulle tipologie di dischi da installare sulle unità.

Per assicurare la massima rapidità nelle fasi di avvio e i tempi di risposta più rapidi, il sistema operativo Windows Storage Server 2012 R2 Standard è pre-installato su un disco SSD da 60 GB, una scelta che permette di garantire un’esperienza d’utilizzo ancora migliore.