Microrex assume venditori laureati in informatica

861

La storica azienda di Milano cerca dieci laureati in informatica disposti a operare in tutto il Nord Italia per rinnovare l’area commerciale






A fronte della rapida evoluzione tecnologica dell’offerta nel settore dei multifunzione, sempre più integrabile con il sistema Ict delle aziende, Microrex ha annunciato la volontà di assumere dieci neolaureati in informatica da inserire nella propria area commerciale.

Storica azienda italiana, attiva da oltre trent’anni nel settore dell’Office Automation, Microrex si è specializzata in tecnologia e servizi per la stampa, fotocopiatrici digitali, multifunzioni, stampanti laser sia a colori sia in bianco e nero divenendo Centro esclusivo Konica Minolta, una qualifica raggiunta da sole 43 realtà sul totale di 259 reseller del marchio giapponese attivi in tutta Italia.

Come spiega Alessandro Elwert, Marketing and Sales Manager che da otto anni affianca il titolare di Microrex, Roberto Naldi: “Il core business del mercato delle multifunzioni non è più l’hardware, ma è sempre più il software capace di potenziare la macchina con nuovi servizi per l’ufficio digitale e di integrare le funzioni di copia, stampa, scanner con esigenze di controllo, sicurezza e risparmio economico. Per questo occorrono figure di venditori formati professionalmente e con approfondite conoscenze Ict”.

A offrire un’adeguata formazione specifica sulle macchine sarà la stessa Microrex, che è anche produttrice della più avanzata card per il self-service prepagato, o di prossimità, a tecnologia RFID, in PVC, con microchip a tecnologia Mifare incorporata, pensata per i centri copie e soprattutto per le grandi organizzazioni.

I candidati interessati a far parte di Microrex, che a oggi conta su un organico di undici persone, circa due milioni di euro di fatturato e un parco clienti che spazia dai piccoli professionisti alle multinazionali,, potranno inviare il proprio CV in formato europeo all’indirizzo email: info@microrex.com.

La sede Microrex è a Milano, in via Adda 22 (Quinto De Stampi, frazione di Rozzano).