Digital Signage: Mauden lancia GETinTOUCH

1936

La soluzione interattiva è destinata a rivoluzionare la customer experience multicanale

Mauden, system integrator in prima linea nel supportare le aziende nella Digital Transformation in modo sicuro e sostenibile lancia GETinTOUCH, una nuova soluzione di Digital Signage che integra l’intelligenza aumentata IBM Watson su schermi digitali interattivi per la realizzazione di campagne personalizzate in store. GETinTOUCH inaugura l’era dell’Intelligenza Aumentata, ampliando il concetto di omnicanalità grazie all’integrazione nativa con i canali mobile, social, chatbot e web.

“Amiamo definire GETinTOUCH il nuovo Social & Cognitive Content Presenter, progettato per permettere alle aziende di trasformare i luoghi fisici (negozi, concessionari, filiali di una banca, etc…) in spazi virtuali in cui offrire contenuti personalizzati all’utente, potendo misurare con precisione l’efficacia di ogni singola campagna – spiega Gianni Schisano, Consigliere Delegato e Direttore Generale di Mauden -. Con GETinTOUCH, infatti, lo schermo all’interno di un touch point fisico come uno store o uno sportello si trasforma da semplice strumento di advertising a vero e proprio sensore IoT che elabora i dati ricevuti dall’utente, via QR code o tramite interazione coi social media da smartphone, in modalità cognitiva. Continua Pietro Pace, Project Manager di Mauden: “Il sistema crea un matching degli input ricevuti dall’interfaccia GETinTOUCH e adatta, di conseguenza, i contenuti in modo che risultino personalizzati e, quindi, estremamente efficaci in ottica marketing”.

Commenta Roberta Viglione, Presidente e CEO di Mauden: “Investiamo molte risorse nella creazione di soluzioni avanzate, customizzate e pronte all’uso, per permettere alle organizzazioni di raggiungere nuovi traguardi in termini di customer experience ed engagement. Con GETinTOUCH siamo certi di dare un contributo alla costruzione di una nuova generazione di touch point, in cui sarà possibile personalizzare in tempo reale l’offerta al cliente, interagire ad un livello superiore e dare un supporto concreto nella finalizzazione dell’acquisto e della futura relazione”.