Il nuovo aeroporto di Tripoli sicuro grazie ad Axitea

1138

Un contratto da 79 milioni di euro per Aeneas, consorzio di imprese italiane

Un consorzio di imprese italiane, Aeneas, e il ministero dei Trasporti libico hanno firmato un accordo per la ricostruzione del nuovo aeroporto di Tripoli. Il contratto, che ha un valore di 79 milioni di euro, prevede la realizzazione di due terminal dotati delle tecnologie più innovative.

Axitea, all’interno del consorzio Aeneas partecipato anche dalle società Escape, Lion Consulting, Two Seven e dall’impresa di costruzioni e opere edili Ing. Orfeo Mazzitelli, sarà responsabile della progettazione e realizzazione di tutti gli impianti di sicurezza dell’aeroporto, a partire dalla realizzazione della Control Room e del sistema integrato di gestione degli allarmi, sistemi di video sorveglianza, controllo degli accessi e di tutti i sistemi speciali di sicurezza.

“Un aeroporto è un esempio di Smart City – ha dichiarato Marco Bavazzano, CEO di Axiteadove la disponibilità ed efficienza dei servizi aeroportuali sono strettamente legati al livello di integrazione delle reti di telecomunicazioni, reti elettriche, reti logistiche e di trasporto. La progettazione di soluzioni di sicurezza per un ambiente così complesso richiede competenze specialistiche di altissimo livello che Axitea è in grado di esprimere, grazie alla propria consolidata esperienza a supporto della realizzazione e gestione di soluzioni di sicurezza per alcune delle principali infrastrutture critiche del nostro Paese quali istituzioni bancarie, telco provider e multi utility.”