Ehealth: ecco come Air Liquide evita l’ospedalizzazione

1500

La soluzione di telemonitoraggio Chronic Care Connect offre sanità a domicilio supportando da remoto pazienti con patologie croniche

Si chiama Chronic Care Connect e supporta da remoto pazienti con patologie croniche a domicilio attraverso le tecnologie digitali il nuovo servizio ehealth di telemonitoraggio messo a punto da Air Liquide che, tramite un centro di cure infermieristiche certificato, offre anche supporto personalizzato fornito da personale infermieristico.

A seconda del protocollo di monitoraggio prescritto dal medico, i pazienti possono usare uno o più sistemi collegati, come monitor pressione sanguigna, bilancia, pulsiossimetro, glucometro o respiratore. Ciascun dispositivo è collegato a un tablet che consente ai pazienti di accedere al loro monitoraggio. I dati medici dei pazienti vengono trasmessi e analizzati a distanza dal personale infermieristico del centro di monitoraggio Air Liquide, che interagisce regolarmente con i pazienti e i loro medici.

In ottica ehealth i pazienti beneficiano di un supporto personalizzato che contribuisce a migliorare la loro qualità di vita, potendo rimanere nelle proprie case.
A loro volta, i medici possono accedere a una soluzione operativa che consente la gestione preventiva dell’evoluzione della patologia del paziente.
Evitando l’ospedalizzazione, la soluzione di Air Liquide per il monitoraggio a distanza dei pazienti soddisfa, inoltre, le esigenze di controllo dei costi sanitari.

Da progetto a realtà
La soluzione connessa di Air Liquide è in corso di implementazione in Francia e in Spagna, ed è attualmente disponibile per pazienti che soffrono di insufficienza cardiaca cronica e diabete. Nei prossimi mesi, verrà resa disponibile anche ai pazienti con insufficienza respiratoria cronica.